Cronaca

"Grazie per l'amore rivolto ad Andrea": la lettera di ringraziamento della famiglia di Tuono Pettinato

I genitori del fumettista pisano hanno ringraziato con commozione amici, parenti e personale sanitario che ha curato il figlio

"La prematura scomparsa di Andrea Paggiaro, in arte Tuono Pettinato, è avvenuta lo scorso 14 giugno 2021 all’età di 44 anni, dopo lunga e grave malattia. Come padre e madre di Andrea vogliamo ringraziare sentitamente tutti quelli che con affetto e partecipazione si sono uniti al nostro profondo dolore per la perdita di un figlio tanto amato quanto sfortunato nella sua salute fisica, che comunque non gli aveva impedito di affermarsi nell’arte della fumettistica". Inizia così la lettera con cui Pierluigi Paggiaro e Lia Remorini, genitori del fumettista pisano scomparso due settimane fa, ringraziano tutte le persone che hanno avuto un pensiero o un gesto di conforto nei loro confronti.

"Vogliamo ringraziare tutti gli amici di Andrea che hanno dato larga e sentita partecipazione alla sua scomparsa, ricordando i momenti vissuti assieme a lui e le sue opere. Analogamente, tutti i parenti, gli amici e conoscenti di famiglia che abbiamo potuto salutare ed abbracciare nel corso delle esequie di Andrea, i colleghi di lavoro di noi genitori, e i personaggi del mondo dell’editoria in cui Andrea si era affermato, come testimoniato dalle numerosissime recensioni e articoli comparsi sui più importanti quotidiani".

E poi i ringraziamenti più sentiti e ricchi di emozione: "Infine vogliamo ringraziare di cuore tutti quei professionisti che nell’ultimo anno si sono occupati intensamente e con competenza della sua salute, nel tentativo impossibile di restituirlo al mondo o almeno di salvargli la vita. Dai colleghi della U.O. Neurochirurgia, guidati dal Dottor Gaetano Liberti, e dall’intero staff della U.O. Rianimazione della AOUP, guidati dal Dottor Paolo Malacarne, che hanno provato l’impossibile con competenza e pazienza, al Dottor Luca Segreti della U.O. Cardiologia 2 della AOUP, che è riuscito a stabilizzare la sua critica situazione cardiologica, al personale della U.O. Neuroriabilitazione dell’Ospedale della Versilia, guidato dal Dottor Federico Posteraro, che si è adoperato pazientemente nel cercare di stabilizzare una situazione che purtroppo andava progressivamente deteriorandosi, fino al personale dell’assistenza domiciliare della ASL NordOvest, coordinati dalla dottoressa Cristina Laddaga, che ha permesso di creare un 'ospedale a casa' che purtroppo non ha avuto il tempo per essere utilizzato".

"Siamo certi che il ricordo di Andrea e delle sue opere rimarrà nella mente delle persone che l’hanno conosciuto, apprezzato ed amato, e cercheremo di ricordarlo ancora in futuro, con quel suo aspetto gentile e i suoi ragionamenti sottilmente amari che hanno caratterizzato la sua figura".

Fonte foto: Wikipedia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Grazie per l'amore rivolto ad Andrea": la lettera di ringraziamento della famiglia di Tuono Pettinato

PisaToday è in caricamento