Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Porta a Lucca

Moschea a Pisa, lettera di minacce al Circolo Pd: "Abbiamo esplosivo"

La missiva è stata recapitata al Circolo Arci di Pisanova. Riferimento anche alla Chiesa Evangelica Valdese e al Consiglio Pastorale Diocesano

Una lettera minatoria è stata recapitata al Circolo Pd Pisanova Cisanello che nei giorni scorsi aveva manifestato appoggio al progetto della moschea nel quartiere di Porta a Lucca. Lo rende noto lo stesso Circolo. Nella missiva, dove si fa riferimento ad un attacco con esplosivo, vengono anche citati il Consiglio Pastorale Diocesano e la Chiesa Valdese che aveva espresso anch'essa consenso alla costruzione dell'edificio di culto.
Il Circolo del Partito Democratico ha sporto denuncia alle autorità competenti.
lettera minacce moschea al circolo Pd Pisanova-2"La scorsa settimana e nel Congresso di Circolo del PD Cisanello - Pisanova abbiamo deciso di assumere una posizione chiara e ferma a sostegno del diritto di tutti i cittadini a vedersi riconosciuta la possibilità di esercitare liberamente la propria religione, in luoghi e spazi adeguati - affermano dal Circolo - la presa di posizione che è stata trasmessa a tutti i livelli del Partito è stata anticipata in un giornale locale lo scorso venerdì, suscitando una inattesa attenzione, culminata in una lettera minatoria minacciante l'utilizzo di esplosivi contro la nostra sede arrivata al locale Circolo Arci ieri sera. Questa mattina abbiamo presentato regolare denuncia".

"Esprimiamo solidarietà e vicinanza al Circolo Arci Pisanova, al Consiglio Pastorale Diocesano e alla Comunità Valdese che si sono spesi intensamente negli scorsi mesi con prese di posizione e attività di sostegno alle politiche di integrazione e  sono finiti coinvolti, in vari modo, nelle minacce. Ci teniamo ad affermare che non ci faremo intimidire, né arretreremo rispetto alla presa di posizione adottata dal Circolo all'unanimità, tesa a sottolineare come gli ostacoli frapposti alla costruzione della moschea dal Comune di Pisa si pongono in contrasto con il diritto di tutti i residenti a esercitare liberamente la propria professione religiosa, attraverso la predisposizione di adeguati luoghi di culto". "La sicurezza - proseguono dal Pd - non si garantisce rendendo invisibili gli immigrati e nascondendo le diversità esistenti. Al contrario, solo attraverso politiche di integrazione e il dialogo con strutture riconoscibili, forti e legali è possibile affrontare il disagio sociale e le diversità culturali e religiose presenti nel territorio. Ringraziamo le persone che hanno espresso solidarietà in queste ore al Circolo e che hanno organizzato un momento di presidio dalle 19 alle 20 presso il Circolo Pd".

Alle vie legali: l'Associazione culturale islamica fa ricorso al Tar

"La lettera arrivata alla sezione PD presso il Circolo Arci Pisanova, in cui si minaccia l'uso dell'esplosivo anche contro l'Arcidiocesi e la Chiesa Valdese per il sostegno dato alla moschea, è un atto molto grave - sottolineano dalla coalizione di Diritti in Comune - ecco dove portano le campagne d'odio e di razzismo anti-islamico, che hanno accompagnato la campagna elettorale a sostegno dell'attuale amministrazione comunale, che a sua volta patrocina iniziative islamofobe! Come Diritti in Comune esprimiamo la nostra forte vicinanza a tutti i soggetti colpiti da questa vile intimidazione, che poteva toccare chiunque di noi e che ci riguarda tutte e tutti, come anti-fascisti e difensori della Costituzione. Atti come questo non ci fermeranno dal continuare a difendere la libertà di culto e un'idea di società sicura perché fondata sui diritti e sulla pari dignità sociale di tutte e tutti, senza discriminazioni e diseguaglianze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moschea a Pisa, lettera di minacce al Circolo Pd: "Abbiamo esplosivo"

PisaToday è in caricamento