rotate-mobile
Cronaca Ospedaletto

Ospedaletto, lettera di minacce di morte al centro postale: nel mirino il sindaco di Livorno

Il pacco, contenente la missiva firmata con la stella a cinque punte delle Brigate Rosse e un ritaglio di un articolo di giornale, è stato sequestrato nei giorni scorsi dalla questura di Pisa. Al centro della lettera la realizzazione del nuovo ospedale livornese

Dopo le due lettere con i proiettili indirizzate al sindaco di Calci Bruno Possenti e ad un dipendente comunale, di nuovo minacce per un primo cittadino. Stavolta il destinatario è il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi.
Un pacco contenente una lettera di minacce di morte firmata con la stella a cinque punte delle Brigate Rosse, accompagnata da un ritaglio di un articolo di un quotidiano locale sulla realizzazione del nuovo ospedale cittadino, è stata sequestrata nei giorni scorsi dalla questura di Pisa nel centro postale di smistamento di Ospedaletto. Sono in corso accertamenti.

A far tornare d'attualità il problema del nuovo ospedale, la notizia che il 30 maggio scorso sono state aperte le buste del bando per la realizzazione della struttura (un'operazione complessiva da 266 milioni tra ospedale, la realizzazione di due nuove Rsa e tutte le attrezzature e i macchinari necessari al funzionamento della struttura) che si è aggiudicato, in via provvisoria, il gruppo Guerrato. I cantieri dovrebbero essere aperti a fine 2014.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedaletto, lettera di minacce di morte al centro postale: nel mirino il sindaco di Livorno

PisaToday è in caricamento