rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Libri e giocattoli sospesi per regalare un sorriso ai bambini meno fortunati

Torna l'iniziativa promossa dalla Caritas grazie alla collaborazione di numerosi negozi

Una squadra di 19 punti vendita, fra librerie e  negozi di giocattoli. E volontari e operatori all’opera già dalla fine di novembre. Tornano il giocattolo e il libro sospeso le due iniziative promosse dalla Caritas diocesana di Pisa per il periodo natalizio, giunte alla seconda edizione e che un anno fa hanno consentito di far arrivare un dono a 795 bambine e bambini seguite dalle realtà delle Caritas parrocchiali e dell’associazionismo d’ispirazione cristiana.

Una parentesi di leggerezza e felicità per i piccoli di quei nuclei più duramente colpiti dalla crisi innescata dall’emergenza sanitaria prima e da quelle energetica poi, possibile grazie alla collaborazione delle librerie 'Fogola', 'Einaudi', 'Ghibellina', 'Tra le Righe', 'Libraccio', 'La Scolastica', 'Libreria dei Ragazzi' e 'Gli Anni in Tasca' di Pisa, 'Civico 14' di Marina di Pisa, 'Il Birillo' a Marina di Pisa e Tirrenia, 'Gini' di Cascina, 'Roma', 'Equilibri' e 'Carrara' di Pontedera, la cartolibreria 'Armani' di Calci, e i negozi di giocattoli 'Hobby Centro', 'Gianfaldoni' e 'Giocheria Peter Pan' di Pisa.

L’idea è semplice: "In ogni negozio aderente, sotto il manifesto dell’iniziativa, ci sarà una cesta in cui sarà possibile lasciare un pacchettino con un libro o giocattolo per bambini fino a 14 anni che sarà destinato ai più piccoli delle famiglie in difficoltà con minori che stiamo seguendo - racconta il direttore della Caritas diocesana don Emanuele Morelli - sarà nostra cura, infatti, ritirarli e consegnarli prima del giorno di Natale”.

In alcuni dei punti vendita aderenti, inoltre, i clienti che parteciperanno all’iniziativa potranno beneficiare di uno sconto sui giochi donati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libri e giocattoli sospesi per regalare un sorriso ai bambini meno fortunati

PisaToday è in caricamento