Licenziamenti Avr: il Consiglio comunale chiede il reintegro dei 3 lavoratori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Solidarietà ai lavoratori di Avr, reintegro dei 3 lavoratori (di cui due delegati sindacali della RSU e un appartenente alle categorie protette), richiesta al sindaco di un incontro urgente con sindacati ed azienda alla luce di questa situazione ormai insostenibile. Sono questi i punti principali della mozione, presentata dal nostro gruppo consiliare insieme con le altre minoranze, approvata alla unanimità nella ultima seduta del Consiglio comunale.
Si tratta di una importante presa di posizione da parte dell'assemblea cittadina contro la condotta sempre più odiosa di Avr che, nonostante i gravi problemi giudiziari, ha il coraggio di procedere a 3 licenziamenti in poche settimane tanto più mettendo sulla strada dei lavoratori in una fase di emergenza economica e sociale drammatica come è quella che stiamo vivendo.
Siamo davanti ad una situazione scandalosa, ad una arroganza padronale senza precedenti che mira a colpire in maniera scientifica alcune figure precise ritenute “fastidiose”. È ora di dire basta. AVR deve subire procedere al reintegro immediato dei 3 licenziati e togliere il disturbo.
Ribadiamo ancora una volta quanto richiediamo da tempo: il ritiro degli appalti ad Avr e la reinternalizzazione di tutti i lavoratori e le lavoratrici.
Torna su
PisaToday è in caricamento