Cronaca

Licenziamenti Gb Srl: il supporto dei Cobas ai lavoratori

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

 Il 27 ottobre l'azienda GBsrl operante nell'aeroporto di Pisa appaltante dei servizi di lavaggio pulizia e trasferimento delle società multinazionali di autonoleggio  Avis, Europcar e Goldcar ha aperto la procedura di licenziamento per 11 lavoratori su  un totale di 18 operai ( più un cospicuo e oscillante numero di lavoratori precari a chiamata e ritenuta d'acconto)

Tale servizio esternalizzato dalle aziende di autonoleggio si basa principalmente su un peggioramento delle condizioni di lavoro da cui la ditta appaltante, in questo caso GB srl ,ricava profitti.Naturalmente i lavoratori devono svolgere un "servizio competitivo" senza strumenti e infrastrutture adeguate ,nessuna sicurezza sul lavoro,nessuna prevenzione  visite mediche mai effettuate, un'organico insufficiente specialmente nei picchi stagionali ,  ritmi altissimi,  con il risultato, oltre alle pessime condizioni di lavoro , di offrire un servizio scadente che non permette di raggiungere adeguati standard di qualità.In cima a questa piramide di deregolamentazione lavorativa c'è SAT (Società Aeroporti Toscani ) che impone prezzi altissimi per l'utilizzo delle aree di lavoro adiacenti il Terminal.

I lavoratori di GB srl hanno denunciato tutto questo allo sciopero della logistica del 16 Ottobre che a Pisa ha visto un corteo che insieme alla piattaforme sociale Pisa sciopera è finito proprio sotto gli uffici di Avis Goldcar Europcar.Dopo una settimana è partita una strumentale rappresaglia antisindacale che aveva visto in un primo momento l'allontanamento dal posto di lavoro dei precari partecipanti al corteo dopo una serrata trattativa tutto sembrava rientrato con la possibile riassunzione dei precari fino alla doccia fredda dell'apertura della procedura di licenziamento collettivo comunicata il 27 ottobre ai sindacati , la serietà della GB dovrebbe essere seriamente valutata dai dirigenti dell'infrastruttura aeroportuale di Pisa, fiore all'occhiello della nostra giunta comunale insieme al fatto che non ci possono essere migliori condizioni di lavoro per dipendenti GB altrimenti salta il tavolo dell'appalto al massimo ribasso sulle spalle dei lavoratori.Tenendo conto infine che il fatturato dell'aeroporto di Pisa è aumentato vertiginosamente negli ultimi anni chiediamo la redistribuzione dei guadagni anche verso i lavoratori.

Per questo Venerdì 31 ottobre saremo sotto la SAT con un presidio assemblea per mettere ognuno davanti alle proprie responsabilità per coinvolgere altri lavoratori dell'aeroporto perchè questa diventi una vertenza pilota per tutta la città di Pisa che vede nell'aeroporto un'opportunità di lavoro dignitoso e rispettato.

Intanto i lavoratori in sciopero hanno montato un presidio permanente a cui aderiamo e sosteniamo chiedendo Ritiro della procedura di mobilità Assunzioni e stabilizzazioni dei precari

Sicurezza sul lavoro  investimenti sulle infrastrutture  e servizi adeguati per i lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti Gb Srl: il supporto dei Cobas ai lavoratori

PisaToday è in caricamento