Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca San Giuliano Terme

Crisi Molino Rossi: partite le lettere di licenziamento

Critiche dalla politica all'azienda: "Decisione inaccettabile, solidarietà ai lavoratori"

E' di queste ore la notizia che la crisi alla Molino Rossi, storica azienda di Ripafratta, va a chiudersi nel peggiore dei modi, con il licenziamento dei 32 dipendenti. A dare l'annuncio è stata la lista L'Altra San Giuliano (Rifondazione e Comunisti Italiani): "Alla fine il buon padrone che gestiva l'azienda e la crisi come un padre di famiglia pare si sia fatto gioco di tutti e l'ha spiazzati. Non abbiamo in questo momento tutte le conoscenze per esprimere pareri o giudizi all'altezza della beffa che la proprietà del Molino Rossi ha rifilato; da qualche settimana non abbiamo più avuto modo di stare nel problema. Certi segnali sin dall'inizio di questa vertenza non ci piacevano per niente ed abbiamo cercato con modestia ed attenzione di far diventare le nostre preoccupazioni quelle di tutti. I 'voi siete sempre sull'Aventino', i 'non preoccupatevi, c'è il tavolo regionale, ci si sta lavorando' si sprecavano. Pronti: farina negli occhi a tutti e tutti a casa".

Critici anche i consiglieri regionali del Pd Antonio Mazzeo, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni: "E' di poche ore fa la notizia dell'invio della lettera di licenziamento ai lavoratori della Molino Rossi di San Giuliano Terme: una scelta della proprietà che per noi è inaccettabile. Solo alcune settimane fa avevamo portato all'attenzione della giunta regionale la situazione dell'azienda che sta vivendo, da mesi, un momento di particolare difficoltà; l'impegno della Regione e dei sindacati è stato massimo e la decisione di procedere ai licenziamenti ci sconcerta. Le ricadute sul territorio saranno molteplici, sia dal punto di vista occupazionale e sociale, sia da quello economico: proprio nell'anno in cui il Molino festeggia il centoventesimo anniversario dalla fondazione, si traccia una linea triste che segna l'epilogo di investimenti sbagliati fatti negli anni che oggi saranno tante famiglie a pagare sulla loro pelle. Esprimiamo loro tutta la nostra solidarietà e, per quanto ci sarà possibile, saremo al loro fianco in ogni battaglia che decideranno di portare avanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Molino Rossi: partite le lettere di licenziamento

PisaToday è in caricamento