Cronaca Centro Storico / Via Gian Battista Queirolo

Fermata per un litigio a Pisa, denunciata perché non può spostarsi da Cascina

Una donna di 44 anni era gravata sia dall'obbligo di dimora a Cascina che dal divieto di ritorno nel capoluogo

Doppia misura a suo carico, non rispettata. La Squadra Volanti della Polizia è intervenuta ieri, 16 luglio, intorno alle 15.30, per sedare un litigio in corso in via Queirolo presso un ristorante. La chiamata al 112 è partita proprio da titolare dell'esercizio, che si è visto entrare nel locale senza motivo le due persone, uomo e donna, in stato di alterazione psico-fisica.

I poliziotti hanno identificato gli avventori. Lui è un rumeno 52enne senza pendenze, che è stato invitato ad allontanarsi e a non creare altri problemi. Lei, 44enne di origini slave, a causa dei suoi precedenti, ha in atto la misura cautelare disposta dal gip del Tribunale di Pisa dell'obbligo di dimora a Cascina, dove risiede; inoltre ha pendente anche la misura di prevenzione del divieto di ritorno a Pisa per 3 anni, notificatogli nel dicembre del 2018. Per entrambe le violazioni è stata così denunciata all'Autorità giudiziaria e, al termine delle incombenze procedurali, invitata a fare rientro a Cascina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermata per un litigio a Pisa, denunciata perché non può spostarsi da Cascina

PisaToday è in caricamento