Logo Toscana Expo 2015, Salvadori: "Svelerò presto ulteriori dettagli"

Intervenuto ad un convegno l'assessore regionale all'agricoltura e foreste Gianni Salvadori ha fatto riferimento alle polemiche sul logo, dicendo che ogni territorio ad Expo sarà rappresentato. In un incontro sarà svelata una sorpresa per i pisani

Al convegno 'La Toscana che nutre il pianeta. Il civismo Toscano verso Expo' l'assessore regionale all'agricoltura e foreste Gianni Salvadori ha esposto le molteplici iniziative organizzate sul territorio toscano sul tema del diritto al cibo, del lavoro e della dignità dell'uomo, della cooperazione internazionale. Una panoramica che ha toccato anche la questione della visibilità dei territorio ad Expo 2015, ecco quindi il riferimento anche alle polemiche sul logo della Toscana.

"Svelerò presto ulteriori particolari – ha detto l'assessore Salvadori – andremo tutti insieme ad Expo, andrà la Toscana e troveremo il modo di giocare e di incuriosire il visitatore, come in un puzzle, che scopriamo poco per volta. Questo vale anche per il nostro logo". Per il 10 aprile è previsto un incontro con il sindaco Marco Filippeschi ed una delegazione pisana: "Sarà quella l'occasione nella quale svelerò loro una sorpresa. Gli amici pisani hanno avuto troppa fretta, se avessero aspettato, come tutti gli altri in Toscana, avrebbero scoperto che ogni città e ogni territorio saranno rappresentati, anche visivamente, a Expo".

Nei giorni scorsi nuove critiche da parte di Maurizio Nardi, presidente di Vivere Pisa, la rete di imprese del turismo all'interno di Confcommercio Pisa: "Parlerei serenamente di flop, riferendomi a chi ha realizzato questo marchio da portare ad Expo 2015. Purtroppo, è la conferma che chi ricopre determinati ruoli e responsabilità, dimostra di non possedere le opportune competenze in materia di marketing e capacità di attrarre clienti".

"Non è assolutamente una questione di campanilismo – spiega Nardi – al di là della Torre di Pisa, il messaggio è confuso e anche i colori sono completamente sbagliati. Siamo in presenza dell'ennesimo spreco di risorse pubbliche, come in occasione dell'ultima Bit di Milano, quando, dopo la sonora bocciatura della campagna di comunicazione già programmata e realizzata, lo stand della Toscana si è presentato agli operatori di tutto il mondo, completamente bianco".

In conclusione Nardi sottolinea un paradosso: "Expo 2015 ha scelto per rappresentare la Toscana nel mondo, proprio il suo monumento per eccellenza, ovvero la Torre di Pisa. Al contrario, la nostra regione ha preferito presentarsi all'Esposizione Universale cancellando una icona mondiale come la Torre. Un errore clamoroso, la conferma delle grandi lacune della Regione Toscana in materia di turismo e promozione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Condizioni igieniche "precarie": chiusa mensa, serviva 9 scuole in provincia di Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento