Cronaca San Giuliano Terme / Via Ulisse Dini

Roberta Ragusa, Loris precisa: "Non ho mai avuto accesso agli atti"

Dopo le affermazioni in diretta tv a Pomeriggio Cinque, il testimone del caso Ragusa sottolinea che durante la trasmissione ha detto cose inesatte. "Il giorno in cui sono stato ascoltato sul tavolo c'erano gli atti, ma non li ho visionati" afferma

Smentisce di aver visto i verbali dei Carabinieri riguardanti l'indagine della scomparsa di Roberta Ragusa. Il giorno dopo le affermazioni davanti alle telecamere di Pomeriggio Cinque, Loris Gozi, uno dei testimoni del caso, effettua alcune precisazioni. "Avere sentito questa persona dichiarare che la signora Ragusa si troverebbe in Francia e soprattutto avere ascoltato parole che arrivano addirittura a descrivere lo stato d'animo della stessa ha scatenato in me una reazione emotiva che mi ha indotto a dire cose inesatte" sottolinea il giostraio in una nota, riferendosi al nuovo teste Pasquale Davi, lo chef che ha ribadito più volte di aver incontrato la donna scomparsa a Cannes nel maggio del 2012.

"Sin dall'inizio del collegamento - afferma Gozi - ho immediatamente fatto presente che non intendevo interloquire con questo presunto testimone perché, a mio avviso, inattendibile. Io infatti sono certo di quello che ho visto ed udito quella notte". Gozi, la cui testimonianza è stata cristallizzata nel corso di un incidente probatorio, ha sostenuto di avere visto il marito di Roberta Ragusa ben oltre la mezzanotte: Antonio Logli, indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere, ha invece sempre detto di essere andato a dormire intorno alle 23.45 e di essersi accorto dell'assenza della moglie la mattina seguente. Gozi ha anche riferito di avere sentito un uomo e una donna litigare furiosamente intorno all'una a poca distanza dalla sua abitazione e da quella dove viveva la coppia insieme ai figli.


"In particolare voglio precisare - conclude Gozi - che non ho mai avuto accesso ad alcun atto del procedimento. Mi riferivo al fatto che il giorno in cui sono stato sentito, sul tavolo degli inquirenti vi erano tutti gli atti di questo procedimento che ribadisco, non ho avuto modo di visionare. Nessuno può mettere in dubbio la sincerità e spontaneità del mio racconto". (fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, Loris precisa: "Non ho mai avuto accesso agli atti"

PisaToday è in caricamento