rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca San Giuliano Terme / Via Ulisse Dini

Roberta Ragusa, Gozi ha visto i verbali, i legali della difesa: "Inamissibile"

Se, come affermato in diretta tv, il giostraio testimone nel caso della scomparsa della donna avesse avuto accesso al fascicolo investigativo, gli avvocati di Antonio, Valdemaro e Sara lo ritengono privato di ogni attendibilità

E' bufera sulle dichiarazioni, in diretta tv ieri a Pomeriggio Cinque, di uno dei testimoni del caso Ragusa, Loris Gozi, il giostraio che ha affermato di aver visto un uomo e una donna litigare per strada la notte della scomparsa dell'imprenditrice di San Giuliano Terme. Gozi, nel corso di un diverbio con l'altro testimone, Pasquale Davi, lo chef che avrebbe visto la Ragusa a Cannes, ha detto di aver visto i verbali dei Carabinieri e di conoscere per questo nei dettagli tutta la vicenda e le indagini.

"Se Gozi, come dice, ha davvero avuto accesso al fascicolo processuale, sarebbe privato di ogni attendibilità, tanto da essere inammissibile nel procedimento'' hanno affermato in una nota i legali delle tre persone indagate nell'inchiesta sulla scomparsa di Roberta Ragusa: Antonio Logli, suo padre Valdemaro e l'attuale compagna del marito Sara Calzolaio, accusati questi ultimi di concorso in omicidio e occultamento di cadavere, difesi rispettivamente dagli avvocati Roberto Cavani, Francesca Cantafora e Saverio Sergiampietri.
La replica è arrivata poche ore dopo la diretta Tv di Pomeriggio Cinque. "Lascia costernati - affermano i difensori degli indagati - il fatto che una persona da qualificarsi a tutti gli effetti come testimone, sentito in incidente probatorio, affermi di conoscere anche eventualmente solo in parte il contenuto del fascicolo processuale''. I legali inoltre "si riservano ulteriori dichiarazioni o azioni una volta che avranno preso visione del video e dell'audio della trasmissione".

"Dalle affermazioni del signor Gozi - proseguono - si apprende come lo stesso sembrerebbe avere accesso al fascicolo (o parte di esso) delle indagini svolte dalla Procura della Repubblica di Pisa, tanto da permettersi di riferire contenuti dei verbali dei Carabinieri. Ricordiamo che nell'attuale fase di indagini preliminari il fascicolo è secretato, tanto da essere sconosciuto anche alla difesa''. Per questo se Gozi avesse davvero avuto accesso a esso, concludono Cavani, Sergiampietri e Cantafora ''non si potrebbe che ritenere il teste del tutto privato di ogni attendibilità se non addirittura da ritenersi inammissibile la sua testimonianza nel procedimento''. (fonte Ansa)
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, Gozi ha visto i verbali, i legali della difesa: "Inamissibile"

PisaToday è in caricamento