Luminara 2019, i commenti: fuochi promossi, lumini e luci 'indesiderate' da migliorare

E' generalmente piaciuto il tradizionale appuntamento di San Ranieri. Nel tam tam social i difetti più citati sono stati i lumini spenti e le luci di palazzi e bancarelle

Il profilo dei lungarni. Sotto Palazzo Lanfranchi (foto Francesco Martinelli)

La notte di San Ranieri ha come sempre raccolto decine di migliaia di persone sui lungarni a godersi la serata più suggestiva di Pisa. Le aspettative per la Luminara 2019 'sobria' non sono state deluse: la manifestazione si è svolta con ordine, con un generale apprezzamento sui social, sia la sera stessa che la mattina seguente. Il commento del giorno dopo, come fosse una partita di calcio del Pisa, è comunque immancabile: come era facilmente pronosticabile si va da chi l'ha adorata a chi proprio non ha gradito, ma si possono notare alcuni trend, utili per capire cosa è piaciuto di più o di meno

I fuochi d'artificio sono stati molto apprezzati, promossi praticamente su tutta la linea, in maggioranza anche chi li preferisce senza musica. Il cuore della manifestazione, il fascino del lungarni incorniciati dai lumini, è al pari stato apprezzato, ma ci sono stati diversi commenti critici su alcuni aspetti. Il più citato è stato quello dei lumini spenti, che seppure non abbia generato dei veri e propri 'buchi' (nessuna particolare lamentela su questo dettaglio), in molti hanno parlato di una luminosità diradata troppo presto, dalle ore 22 circa. E' anche vero tuttavia che si tratta di un problema che viene rilanciato ogni anno: si vorrebbe che la magia delle candele non si esaurisca mai!

francesco palazzo lanfranchi luci accese-2

Due altri aspetti critici sono emersi: le luci indesiderate. A molti hanno deluso sia le luci accese nei palazzi e nelle abitazioni, che quelle usate dalle bancarelle posizionate in strada. In entrambi i casi, in modo diverso, è apparsa intaccata l'omogeneità del panorama della Luminara: da un lato rendeva meno d'impatto la luce dei lampanini, dall'altro veniva interrotto il profilo dei lungarni, con il problema che veniva a limitarsi il suggestivo e tipico contrasto buio/luce.

Di minore entità le 'lamentele' sul commento in filodiffusione, risultato poco comprensibile o superfluo a chi lo ha citato come problema, così come è apparsa un po' eccessiva la totale assenza di musica e in generale di attività organizzate dopo i fuochi d'artificio. Generale l'opinione di una minore presenza di partecipanti alla Luminara, aspetto che però non viene visto di cattivo occhio sul lato della 'vivibilità' della manifestazione. 

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Casting, a Pisa arriva 'L'amica geniale': si cercano comparse

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Caso Ragusa, la Cassazione conferma: Logli condannato a 20 anni

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

Torna su
PisaToday è in caricamento