Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Maestra arrestata, le reazioni degli esponenti Pd: ribrezzo, sdegno e rabbia

Condanna dura ed unanime da parte del deputato Federico Gelli e del consigliere regionale Antonio Mazzeo

"Mi auguro che venga inflitto il massimo della pena, provo ribrezzo per ciò che ha commesso quella donna". E' il duro commento di Federico Gelli, deputato pisano e responsabile sanità Pd, in merito all'arresto per maltrattamenti ai danni di 9 bambini di un'educatrice di un asilo nido stamani a Pisa. "Non ci sono parole per esprimere lo sdegno che si può provare guardando quelle immagini dopo i terribili e drammatici fatti dell'asilo di Pistoia, ancora ben nitidi nella nostra memoria. Siamo purtroppo costretti a commentare un nuovo episodio di violenza criminale contro bambini di neppure tre anni in un luogo fondamentale per la loro crescita".

"Si faccia chiarezza - è l'appello - su come quella donna abbia potuto lavorare in questi anni e sul suo passato personale e professionale. La sofferenza e il trauma psicologico che ha causato a quei bambini in un luogo che dovrebbe esser garanzia di protezione non troverà mai un pena adeguata ma è giusto intervenire per dare tutte le risposte ai genitori che inconsapevoli hanno portato i loro figli in quella struttura".

Sulla stella linea Antonio Mazzeo, consigliere regionale Pd: "Quelle che abbiamo visto oggi sono immagini che lasciano incredulità, sdegno e rabbia. Non ci sono e non ci possono essere giustificazioni. Né per chi li compie, né per chi si volta dall'altra parte e fa finta di non vedere. Affidare i propri figli a un nido e alle educatrici e agli educatori che ci lavorano significa per una famiglia riporre in loro una fiducia totale. Tradirla in questo modo è vergognoso e inaccettabile".

"Voglio ringraziare - ha proseguito Mazzeo - chi ha avuto il coraggio di denunciare quello che stava accadendo ed ha permesso ai carabinieri di svolgere velocemente le indagini nell'interesse dei bambini e delle loro famiglie. Un pensiero, poi, a quelle educatrici e quegli educatori che, giorno dopo giorno, anno dopo anno, svolgono con competenza, passione e affetto per i bambini il loro lavoro e il cui ruolo non deve essere infangato da vicende come questa. Ora la giustizia faccia presto e bene il suo corso e punisca, come doveroso, le responsabilità che emergeranno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maestra arrestata, le reazioni degli esponenti Pd: ribrezzo, sdegno e rabbia

PisaToday è in caricamento