Una mail per salvare i beni culturali: appelli di Volterra e Palaia

E' l'iniziativa del Governo per decidere la destinazione di 150 milioni di euro per il recupero del patrimonio storico. Proposti la Biblioteca Comunale di Volterra e via dell'Impietrato a Palaia

La Biblioteca Comunale di Volterra

Dopo la Chiesa di San Francesco a Pisa ed il Camminamento di ronda della Rocca del Brunelleschi a Vicopisano, altre due amministrazioni candidano due loro luoghi per l'accesso ai fondi governativi. Per iniziativa del Governo infatti ci sono a disposizione 150 milioni di euro in cui sono i cittadini a scegliere la destinazione delle risorse, tramite la mail bellezza@governo.it. Basta dare la preferenza e in caso motivare la scelta.

Volterra sceglie la propria Biblioteca Comunale. L'invito è fatto dall'assessore alla cultura Alessia Dei: "C'è tempo solo fino al 31 maggio per mandare la mail e segnalare la nostra Biblioteca. Il nostro obiettivo è quello di 'sommergere' la posta elettronica segnalata dal premier Renzi per far comprendere quanto teniamo alla nostra Biblioteca e quanto vogliamo che sia destinataria di una parte dei fondi del Governo. Un piccolo gesto da parte dei volterrani che regalerà loro grandi benefici: se arrivasse il contributo l’amministrazione potrebbe ammodernare i servizi e rendere più fruibile e gestibile l'immobile".

Il sindaco di Palaia Marco Gherardini ha invitato in particolare i cittadini forcolesi a segnalare Via dell'Impietrato, per cui esiste già un progetto di recupero approvato dalla Giunta Comunale. Via dell'Impietrato è un'antica strada comunale nel cuore del centro abitato di Forcoli, che conduce la popolazione alla Chiesa e al cimitero pubblico. Un luogo denso di storia che costituiva anche il collegamento tra il Castello di Forcoli e l'abitato di pianura.

"Tale sistema urbano - scrive l'amministrazione - databile intorno al 1200, è tipico dei centri sviluppatesi ai piedi della collina attraversati da strade ripide che conducono in pochi metri al livello superiore, quello nobile, dell'abitato, ove erano ubicate alcune strutture pubbliche e le residenze di pregio. Lo stato in cui versa l'attuale Via dell'Impietrato è molto critico, considerato che nella prima parte del suo sviluppo si trovano anche delle residenze. Nel dettaglio occorrerebbe quindi provvedere alla sistemazione sia dal punto di vista funzionale integrando i servizi a rete, sia recuperando l'antica pavimentazione in lastricato di pietra. Con il progetto approvato dalla Giunta e che è possibile segnalare al Governo si andrebbe quindi a restituire alla popolazione una zona assai bella e di notevole pregio ambientale e storico, predisponendo inoltre la zona alla valorizzazione degli importanti immobili storici (Castello di Forcoli, etc.) prospicienti la Via dell'Impietrato. Il progetto preliminare per i lavori di manutenzione straordinaria alla via dell'Impietrato in località Forcoli ha un importo complessivo pari a 370mila euro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

  • Addio a Merlino, l'alano pisano star dei social

  • Coronavirus in Toscana: sono 436 i nuovi casi positivi

Torna su
PisaToday è in caricamento