Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

21 settembre, Giornata per l’Alzheimer: i numeri dell’area pisana

La malattia degenerativa che colpisce gli anziani nell'area pisana nel 2012 ha interessato 61 persone tra gli over 65. Sabato alle 10.30 all'Hotel Duomo la tavola rotonda 'Una rete per l'Alzheimer: operatori e associazioni a confronto'

Il 21 settembre ricorre la Giornata Mondiale dell’Alzheimer, malattia neurodegenerativa che colpisce gli anziani provocando, a seconda degli stadi di sviluppo, amnesie, perdita di memoria e confusione. La malattia fa parte del gruppo delle demenze senili, patologie la cui incidenza aumenta con l’aumentare dell’età: se nella fascia d’età 70-74, sono colpite il 3,5% delle persone, la percentuale sale al 26% tra chi ha tra 85 e 89 anni. Nell’area pisana, dove gli over 65 sono il 23% della popolazione (circa 44mila su 192mila), nel 2012 sono stati valutati 504 casi di demenze senili, di cui 61 per Alzheimer, 76 con demenze degenerative di altro tipo, 197 con demenza vascolare e 170 con demenza mista.
Per tutti la Società della Salute ha attivato un percorso sociosanitario che coinvolge le Residenza Sanitarie Assistenziali, i Centri Diurni e l’Assistenza Domiciliare. Tra le strutture all’avanguardia a Pisa la RSA di via Garibaldi, che ha un giardino esterno di 2000 metri quadri con percorsi accessibili a tutti, orto terapeutico e tre 'oasi' per la stimolazione dei cinque sensi con un percorso olfattivo specifico per i malati Alzheimer.

A fare il punto della situazione il direttore della SdS pisana Giuseppe Cecchi. "Con l’innalzarsi della vita media, l’Alzheimer, insieme alle altre demenze senili, sono diventati uno dei temi principali di azione e di attenzione per i moderni sistemi sanitari e sociali - spiega il dottor Cecchi - a Pisa, nelle nostre strutture,  abbiamo attivato moduli di terapia specifici per queste patologie, che integrando terapie classiche con metodi innovativi, servono a rallentare il decorso della malattia. Soprattutto con i nostri servizi seguiamo i pazienti in maniera personalizzata a seconda delle esigenze". Se una cura per l’Alzheimer infatti non esiste ancora, le terapie si concentrano sul rallentare l’evoluzione della patologia, che comincia con piccole amnesie e va avanti con perdite di memoria sempre più gravi.

Per sensibilizzare sul tema, l’Aima, insieme alla Società della Salute, organizza sabato 21 settembre alle 10.30 all’Hotel Duomo la tavola rotonda 'Una rete per l’Alzheimer: operatori e associazioni a confronto'. Nell’occasione sarà aperto il bando per il concorso letterario per poesia e prosa 'Sul filo della memoria'. L’iniziativa segue il convegno internazionale che si è tenuto il 7 settembre a Palazzo Blu e lo spettacolo comico–vernacolare di venerdì 20 settembre al centro SMS su Viale delle Piagge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

21 settembre, Giornata per l’Alzheimer: i numeri dell’area pisana

PisaToday è in caricamento