Cronaca

Maleodoranze in Valdera, l'Unione Inquilini: "Il problema della copertura Arpat è confermato"

L'associazione, a seguito delle precisazioni dell'ente ambientale, rilancia la proposta di attivare una reperibilità dei controlli per il fine settimana

L'Unione Inquilini della Valdera torna sulla propria proposta di attivare un numero verde per la reperibilità dei tecnici Arpat anche nel fine settimana. L'ente di controllo ha risposto alla sollecitazione dei giorni scorsi specificando i termini della propria operatività e l'associazione torna sul tema in quanto "in relazione alla proposta avanzata dalla nostra associazione, di convenzione tra Arpat ed i Comuni del Comprensorio del Cuoio per mettere a disposizione dei cittadini un numero verde (24 ore su 24) al fine di segnalare case di maleodoranze o altri problemi ambientali in orari notturni, l'Arpat ci dà ragione!".

In particolare l'Unione Inquilini rileva come "in un comunicato stampa di ieri in cui venivano illustrati i servizi che fornisce ai cittadini l'Agenzia per l'Ambiente 'confessa', ammette, la problematica evidenziata dalla nostra associazione, in un passaggio possiamo notare come venga evidenziato: 'Nel caso specifico delle maleodoranze avvertite a San Donato di San Miniato, nella giornata di venerdì 22/01/2016, non sono pervenute ad Arpat segnalazioni da parte della Sop e la mail inviata alla casella urp, da parte di un cittadino alle 20.30 del venerdì, essendo orario di chiusura degli uffici è stata visionata il lunedì mattina, motivo per cui non è possibile avanzare ipotesi sulla sorgente stessa".

In pratica si conferma quanto detto dall'associazione: "E' lo stesso Ente pubblico che evidenzia come le segnalazioni del fine settimana vengano analizzate solo il lunedì mattina successivo ed evidenziamo, ulteriormente, come la stessa segnalazione era solo delle 20 e 30 e non inviata a notte fonda". Il problema è infatti legato ai casi di maleodoranze che accadono nel fine settimana, con il sospetto che possa esserci qualcuno che approfitti del periodo di non operatività ordinaria (a livello straordinario il servizio è H24, attivabile da forze dell'ordine ed istituzioni).

"Invieremo questo comunicato stampa ai Sindaci di Santa Croce sull'Arno, Fucecchio, San Miniato, Montopoli Valdarno, Santa Maria a Monte e Castelfranco di Sotto ad integrazione e riprova della nostra precedente richiesta, dai quali fino ad ora non abbiamo ricevuto risposta alcuna" conclude l'Unione Inquilini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maleodoranze in Valdera, l'Unione Inquilini: "Il problema della copertura Arpat è confermato"

PisaToday è in caricamento