rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Vecchiano

Vecchiano, paura per titolare di panificio colpito da malore: salvato dal lavoro di squadra

Il ringraziamento del sindaco Angori a tutti coloro che hanno partecipato ai primi soccorsi al cittadino che si è sentito male venerdì scorso

Venerdì mattina di angoscia a Vecchiano per quanto accaduto a Mauro Di Scalzo, titolare del panificio Arte Bianca, vicino alla Piazza Garibaldi, brulicante di persone in un'assolata mattina di mercato settimanale. Ma per fortuna, forse proprio tutto il via vai di gente, ha fatto sì che per Mauro si inizino a vedere concrete speranze per lasciarsi alle spalle il malore che lo ha accolto con violenza e in maniera repentina, e per il quali sono accorsi provvidenzialmente i sanitari del distretto sanitario di Via della Rocca, che hanno anticipato l'arrivo del 118, con il quale sono sempre stati in contatto per eseguire le prime manovre salvavita.

"Sabato mattina, pertanto, mi sono recato di persona al distretto sanitario di Vecchiano per ringraziare dal vivo tutti i sanitari che con il loro provvidenziale intervento la mattina precedente avevano salvato la vita a Mauro - spiega il sindaco Massimiliano Angori - è stato inoltre un salvataggio di comunità vista l'essenzialità della catena di interventi dalla chiamata della vigilessa della nostra Polizia municipale accorsa al Distretto, al ragazzo africano che ha spaccato la cassetta del defibrillatore che non si apriva, alla signora che correva con l'infermiera Paola Lippi per portare lo strumento sul posto, senza dimenticare la presenza del medico Dottor Marianetti. Tutto questo ha reso possibile ed efficace il primo soccorso. La forza di un lavoro di équipe che ha salvato una vita, la resilienza che contraddistingue la comunità vecchianese - sottolinea Angori - un sentito ringraziamento a tutti e forza a Mauro affinché si riprenda pienamente il prima possibile".


 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchiano, paura per titolare di panificio colpito da malore: salvato dal lavoro di squadra

PisaToday è in caricamento