rotate-mobile
Cronaca San Giuliano Terme

Maltempo: caduti due pini ad Arena Metato

Le piante sono franate a terra nella tarda serata di lunedì 26 febbraio: intervenuti i Vigili del fuoco

Situazione di scampato pericolo ad Arena Metato per due pini caduti nella tarda serata di lunedì 26 febbraio. I due grandi alberi, facenti parte di un'area privata, sono finiti nella via delle Murella (di proprietà comunale) e fortunatamente non stava passando nessuno in quel momento.

La società comunale Geste ha provveduto a mandare propri operatori a chiudere la via e permettere le operazioni condotte dai Vigili del fuoco. Gli uffici comunali stanno predisponendo i provvedimenti per far rimuovere (al privato) i pini dalla strada oltre che per una verifica sui restanti alberi. La Polizia Municipale ha predisposto intanto la chiusura della via.

"Purtroppo gli alberi di pino possono risultare problematici se inseriti in un contesto urbano - afferma l'assessore all'ambiente Filippo Pancrazzi - e il rischio che possano cadere, anche in assenza di segni premonitori, non è da escludere. Certo, quando ci troviamo di fronte ad episodi climatici violenti, o anche davanti ad eventi di vento non necessariamente intensi, si possono verificare cadute pericolose per le persone, gli animali e le cose".

"Nel territorio comunale stiamo attuando un piano sia di nuove piantumazioni sia di sostituzione di piante non più sicure - spiega l'assessore - come ad esempio al Parterre di San Giuliano Terme dove i pini, che erano in uno stato precario di salute, verranno sostituiti da platani di una qualità resistente al cancro colorato, proprio come quelli che ornavano la piazza prima degli anni '30, mentre nella confinante area ex Lazzeri abbiamo piantato nuovi alberi a completamento come biancospini, tigli e lecci, tutte specie autoctone. Proseguiremo con altre piantumazioni in varie aree del territorio comunale ed entro la primavera saranno piantati oltre duecento alberi".

"Di fronte a questi episodi bisogna agire in prevenzione - afferma il sindaco Sergio Di Maio - e al contempo rafforzando il patrimonio di alberature per non perdere i benefici che le piante danno all'ambiente. Per quanto riguarda i pini dobbiamo fare molta attenzione, perché essi popolano spazi pubblici e luoghi di pubblica fruizione come ad esempio le scuole, che ogni giorno sono frequentate da bambini e giovanissimi, personale scolastico e i genitori e parenti degli scolari. Per questo abbiamo avviato il piano di abbattimento nei cortili delle scuole e di sostituzione con altre alberature meno problematiche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: caduti due pini ad Arena Metato

PisaToday è in caricamento