Cronaca

Allagamenti, imprese in ginocchio: modulo on line per la lista dei danni

La Camera di Commercio di Pisa predisporrà a breve sul proprio sito un modello per permettere alle aziende di elencare i danni così da quantificarne l'esatta entità. Il presidente Tamburini: "Stiamo valutando l'ipotesi di un sostegno finanziario alle imprese colpite"

Aziende e imprese in ginocchio dopo il nubifragio che ha colpito ieri mattina la città di Pisa, ma anche Cascina. La Camera di Commercio ha così attivato un primo monitoraggio dei danni subiti dalle imprese della provincia al fine di informare le autorità competenti e mettere in campo eventuali misure di sostegno.

Le aziende che avessero subito danni conseguenti al maltempo sono quindi invitate a compilare l’apposito modello on-line che sarà reso disponibile sul sito internet della Camera di Commercio di Pisa (www.pi.camcom.it) nel quale dovranno essere brevemente descritti e quantificati i danni subìti.

"Appena resomi conto della situazione - afferma il presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini - d’intesa con i sindaci dei Comuni più colpiti dal maltempo Marco Filippeschi e Alessio Antonelli, abbiamo concordato di avviare un primo e rapido monitoraggio dei danni prodotti alle imprese dal maltempo. Con questa iniziativa, affiancando le istituzioni presenti sul territorio, la Camera di Commercio vuole mostrare la sua fattiva vicinanza alle aziende in questo momento di difficoltà consentendo alle autorità competenti di valutare l’entità dei danni e definire le possibili azioni da intraprendere. Per quanto ci riguarda e compatibilmente con i vincoli di bilancio - conclude Tamburini - stiamo valutando l’ipotesi di un sostegno finanziario alle imprese colpite".

La Camera di Commercio consiglia in ogni caso alle imprese danneggiate di predisporre idonea documentazione fotografica della situazione al fine di un eventuale accesso a misure di indennizzo finanziario che le istituzioni rendessero disponibili. Si ricorda che ogni intervento sul quale si intenda richiedere un contributo dovrà essere documentato da fattura o altro idoneo documento fiscale e pagato attraverso canali tracciabili. La Camera di Commercio avrà cura di informare tempestivamente le imprese danneggiate circa eventuali misure di indennizzo che si renderanno disponibili.

LA CNA INTERVIENE: "MORATORIA E DILAZIONI PER LE IMPRESE COLPITE"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allagamenti, imprese in ginocchio: modulo on line per la lista dei danni

PisaToday è in caricamento