rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Pontedera

Pontedera, gravi maltrattamenti: picchia la figlia 14enne per non farla uscire di casa

Una ragazzina senegalese di 12 anni è stata ricoverata e messa in protezione a causa dei numerosi maltrattamenti subiti dal padre, che la picchiava per non farla uscire di casa e non farle frequentare i suoi amici. L'uomo è stato denunciato

Un'altra spiacevole notizia di violenze sui minori. Questa volta la vittima è una ragazzina senegalese di 14 anni che, ricoverata in ospedale, ha dichiarato di essere stata picchiata dal padre. Dopo numerosi riscontri investigativi, il suo racconto è stato confermato dalla Polizia. Per la minorenne è scattato un programma di tutela e le Forze dell'Ordine hanno interrogato il padre che ha ammesso di usare violenza nei suoi confronti, per insegnarle l’obbedienza e per impedirle di uscire con i suoi amici.

Secondo le ricostruzioni l'uomo non educherebbe in maniera adeguata la figlia, non seguendo il suo percorso scolastico e non fornendole gli adeguati strumenti di studio. Un'educazione fatta solo di pressioni psicologiche, dovute dalla convinzione che la 12enne non dovrebbe frequentare i coetanei a causa di brutte dicerìe che starebbero macchiando la sua reputazione.

Dopo ulteriori indagini è emerso che il padre utilizza metodi educativi che vanno ben oltre quelli consentiti dalla legge: addirittura percosse con l'uso di un frustino, che ne hanno provocato lesioni abbastanza gravi. L'uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Pisa per il reato di abuso di mezzi di correzione, maltrattamenti e lesioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, gravi maltrattamenti: picchia la figlia 14enne per non farla uscire di casa

PisaToday è in caricamento