Disagi a Montemagno per ripetuti blackout, il sindaco: "Monitoreremo la situazione"

Il primo cittadino ha contattato Enel dopo le ripetute segnalazioni degli abitanti su continui disservizi

Una domenica di disagi per i cittadini di Montemagno, nel comune di Calci, che ieri hanno dovuto fare i conti con la mancanza di energia elettrica per alcune ore. Un disagio non isolato se si pensa che gli abitanti di alcune zone di Montemagno, San Lorenzo e via del Chiasso denunciano di aver già segnalato, tramite i canali ufficiali di Enel, svariate volte questo disservizio. Infatti, negli ultimi mesi, i residenti lamentano di aver assistito a ben 6 blackout e denunciano altresì il mancato intervento annunciato e programmato da E-distribuzione per il giorno 24 ottobre scorso. E' a questo punto che i cittadini hanno deciso di chiedere sostegno all'amministrazione comunale e al sindaco, che si è immediatamente attivato scrivendo al presidente e agli uffici di E-distribuzione per segnalare i ripetuti disagi e chiedere una soluzione definitiva. "Mi sono fatto portavoce di questa istanza perché oltre a ritenerlo doveroso - commenta il sindaco - mi sembra palese che non siamo di fronte ad un fenomeno isolato bensì ad  un guasto strutturale che necessita di un intervento di ampio raggio e risolutivo per scongiurare ulteriori disagi ai cittadini e alle loro abitazioni. Monitoreremo l'evolversi della situazione affinché Enel proceda al più presto per risolvere il problema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento