Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza del Duomo

Duomo: i bancarellai di nuovo in piazza, ma solo per un giorno

Venerdì 6 maggio la simbolica protesta dei commercianti. Nel mirino dei manifestanti ancora una volta l'Amministrazione comunale: "Proviamo amarezza per l'assoluto silenzio delle autorità nei nostri confronti"

Le bancarelle in Piazza dei Miracoli (Foto d'archivio)

Torneranno in Piazza dei Miracoli a vendere gadget e souvenir ai turisti, ma solo per un giorno. E' prevista per venerdì 6 maggio la manifestazione dei bancarellai del Duomo che simbolicamente torneranno ad occupare per poche ore le 'loro' postazioni a ridosso del cantiere delle Sinopie, con tanto di prodotti in vendita. A convocare la protesta la Commissione del mercato del Duomo.

"Riteniamo opportuno - si legge in una nota della Commissione - manifestare pubblicamente, in maniera più che civile, l'amarezza che proviamo per l'assoluto silenzio delle autorità nei nostri confronti. Il trattamento che ci è stato riservato fin dall'inizio di questa triste vicenda, che dura ormai da oltre tre anni, non è consono ad una città che da sempre ha dimostrato solidarietà e sostegno a tutti coloro che, dal dopo guerra in poi, si sono trovati in difficoltà per la perdita del proprio posto di lavoro e si è dimostrata solidale nei confronti di tutti coloro che ritengono di migliorare il proprio stato di vita ed economico attraversando mari e monti per raggiungere il nostro Paese. Una solidarietà ed un sostegno - continua la Commissione - che appreziamo e che quasi giornalmente riscontriamo dalle cronache cittadine con la presenza del sindaco a fianco dei lavoratori di qualsiasi azienda,  pubblica o privata, che reclamano il diritto al lavoro o al riconoscimento di una migliore qualità delle condizioni lavorative".

Nel mirino dei commercianti l'amministrazione comunale colpevole, secondo i bancarellai, di non aver riservato a questa vicenda "la stessa attenzione posta verso altre categorie di cittadini". "Dopo l'allontanamento 'forzato' dalla nostra legittima postazione lavorativa - si legge nella nota - abbiamo, inutilmente, più volte ed a gran voce, sollecitato l'amministrazione di riservare anche alla nostra vicenda la stessa attenzione e la stessa premura posta verso altre categorie di cittadini che si sono venuti a trovare in situazioni disperate. Perchè la perdita del lavoro quando specialmente è l'unico sostentamento alla famiglia è e rimane, comunque, una situazione disperata".

"Per questi motivi - conclude la Commissione - e per sollecitare nuovamente l'amministrazione comunale verso una soluzione condivisa del nostro problema, vi chiamiamo a manifestare simbolicamente rioccupando per un giorno i nostri posteggi lungo la staccionata che delimita il 'cantiere fantasma', con un banchino non superiore a due metri di lunghezza e uno di larghezza, decorosamente allestito, prezzando correttamente i prodotti esposti ed evidenziando con volantini da noi forniti il disagio in cui stiamo lavorando".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duomo: i bancarellai di nuovo in piazza, ma solo per un giorno

PisaToday è in caricamento