Cronaca Camp Darby

No alla 'ferrovia della morte': una 'parata' fino a Camp Darby contro la guerra

Gli attivisti si sono ritrovati alla basilica di San Piero a Grado e hanno raggiunto la base militare americana

Erano circa 500, provenienti da tutta la Toscana, coloro che ieri, sabato 2 giugno, hanno manifestato di fronte alla base Usa di Camp Darby contro il progetto della cosiddetta 'Ferrovia della morte', ovvero il collegamento ferroviario per il trasporto di armi e munizioni dalla base militare alla stazione di Tombolo.
Decine di esponenti del mondo della sinistra e del sindacalismo di base si sono radunati davanti alla Basilica di San Piero a Grado e poi hanno sfilato per cinque chilometri pacificamente fino a raggiungere l'ingresso principale della base statunitense.

Nel corso della manifestazione è stato lanciato anche un presidio per il prossimo 15 giugno quando è previsto l'arrivo di un carico di armi al porto di Livorno, un'iniziativa "contro l'uso militare anche del porto livornese" dicono gli attivisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alla 'ferrovia della morte': una 'parata' fino a Camp Darby contro la guerra

PisaToday è in caricamento