Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca San Giuliano Terme

Molino Rossi: i lavoratori licenziati sfilano in corteo

Con uno striscione hanno manifestato l'intenzione di andare avanti e proseguire nella lotta dopo le lettere di licenziamento recapitate dall'azienda di Ripafratta

Si è svolta a Ripafratta la manifestazione dei lavoratori della Molino Rossi per protestare contro i 25 licenziamenti annunciati (le lettere sono già state recapitate) dalla proprietà. Il corteo, che si è mosso dalla piazza del paese per giungere poi davanti ai cancelli dell'azienda, è stato organizzato da Flai Cgil, che già nei giorni scorsi aveva sottolineato la richiesta, alla eventuale nuova proprietà, di riassumere i licenziati prima di altri lavoratori.

Alla manifestazione erano presenti anche il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio e i consiglieri regionali del Partito Democratico Antonio Mazzeo e Alessandra Nardini. "La proprietà ha millantato prospettive inesistenti e dimostrato inadeguatezza aziendale. I lavoratori ne hanno fatto le spese - sottolinea Nardini - già a fine luglio in Consiglio regionale avevamo approvato una mozione, di cui ero prima firmataria, per scongiurare questo esito, ma la condotta della proprietà ha impedito un epilogo diverso. Adesso le istituzioni unite devono supportare l'individuazione di un futuro per il Molino, per i suoi lavoratori e per le loro famiglie, coadiuvando l'arrivo di una nuova proprietà. Personalmente - conclude la consigliera dem - metterò il massimo impegno in questo obiettivo, al fianco dell'amministrazione comunale e del sindacato. Non lasceremo soli i lavoratori e le lavoratrici del nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molino Rossi: i lavoratori licenziati sfilano in corteo

PisaToday è in caricamento