Cronaca Le Piagge / Via Giacomo Matteotti, 1

Palazzo dei congressi: dentro il convegno, fuori è protesta

Una trentina di persone ha cercato di partecipare al congresso nazionale di diritto del lavoro, alla fine una delegazione dei manifestanti ha avuto accesso. Di fronte all'edificio: cartelli e slogan contro la riforma del mercato del lavoro

I manifestanti davanti al Palazzo dei congressi (foto Facebook Occupy Pisa)

Una trentina di antagonisti, davanti al Palazzo dei congressi di Pisa, stanno contestando la riforma del lavoro appena varata dal Governo con cartelli e slogan, rallentando anche il traffico. I giovani, guardati a vista da un cordone di forze dell'ordine, avevano chiesto di poter effettuare un intervento all'interno dove è in corso il congresso nazionale di diritto del lavoro, al quale sta partecipando anche il senatore del Pd, Pietro Ichino. La richiesta degli antagonisti è stata però in un primo momento respinta dai dirigenti delle forze dell'ordine i quali hanno spiegato ai manifestanti che il congresso è a invito e che non sarebbe stato possibile consentire interventi esterni. Alla fine però una delegazione ha avuto il permesso di entrare nell'auditorium e un rappresentante dei manifestanti ha parlato dal podio degli oratori mentre gli altri esponevano il cartello con la scritta "Il vostro diritto del lavoro è la nostra povertà. No alla riforma Fornero".


L'esponente antagonista ha espresso la posizione dei manifestanti parlando di precarietà e riduzione dei diritti per i lavoratori dipendenti. Al termine il giovane è stato applaudito dai presenti, per lo più docenti universitari, giuslavoristi, avvocati ed esponenti del mondo delle professioni. Dopo il suo intervento la delegazione ha raggiunto gli altri antagonisti all'esterno dell'edificio proseguendo la protesta e il rallentamento del traffico veicolare. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo dei congressi: dentro il convegno, fuori è protesta

PisaToday è in caricamento