Ristoratori e albergatori in piazza per chiedere più aiuti per le loro attività

Diverse decine di persone hanno preso parte alla protesta che si è svolta lunedì in piazza dei Cavalieri. Tra loro anche partite Iva, baristi e dipendenti

La protesta di lunedì. Foto dalla Pagina Facebook di Antonio Mazzeo

Diverse decine di persone, tra ristoratori, albergatori, baristi, dipendenti e partite Iva, hanno preso parte al flash mob organizzato ieri, 25 maggio, in piazza dei Cavalieri da Futuro Horeca Pisa, Opi, Apit e Ristoratori Toscani. Armati di pentole e stoviglie i manifestanti, nel rispetto del distanziamento sociale imposto dai decreti governativi, hanno ribadito la necessità di maggiori aiuti, a livello nazionale e locale, a sostegno delle attività messe in crisi dalla pandemia. Tra le richieste avanzate l'estensione della cassa integrazione in deroga fino alla fine dell'emergenza Covid-19, maggiore liquidità a sostegno degli affitti commerciali, la cancellazione di bollette e contributi. Ad ascoltare le loro richieste anche il consigliere regionale Antonio Mazzeo.

"Nelle scorse settimane - scrive Mazzeo su Facebook - ho portato avanti con grande determinazione la battaglia perché dal 18 maggio le attività potessero ripartire, in sicurezza. Sappiamo bene che è solo un primo passo e che la strada per la completa ripresa sarà ancora lunga: quel che serve adesso è dare al settore estrema chiarezza oltre a rapidità nell'attuazione degli interventi straordinari (a partire dai finanziamenti a fondo perduto) da parte del governo e, per quel che è possibile, anche di Regione e Comune. È proprio in questo senso che nei giorni scorsi ho lanciato la proposta di 'aprire' il più possibile il suolo pubblico nelle piazze, sui lungarni, anche sul litorale. Solo così, infatti, potremo tenere insieme la tutela della salute e della sicurezza con la possibilità di frequentare i locali e riprendere, piano piano, la vita di sempre in vista dell'estate". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Foto dalla Pagina Facebook di Antonio Mazzeo)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento