Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Tirrenia

Dune di Tirrenia, manutenzioni Wwf completate: "Il pericolo è l'uomo"

Giornata di lavoro per i volontari martedì 1 settembre, che hanno eseguito vari interventi previsti nell'oasi. Soddisfatto il presidente Wwf Alta Toscana Onlus Marcello Marinelli, che però denuncia: "Troviamo sempre danni, anche spaccio"

Foto dalla pagina Facebook 'Le oasi WWF di Pisa'

Un bene prezioso per l'uomo che nel tempo rischia di scomparire a causa sua. Ieri, in occasione della 'Giornata mondiale per la salvaguardia del creato', i volontari WWF di Pisa fin dalla mattina sono intervenuti presso le dune di Tirrenia per ultimare le manutenzioni previste nell'oasi. Oltre ai lavori una decina di persone ha potuto godere di una visita guidata nel pomeriggio, lungo il sentiero principale. Se da un lato il lavoro degli ambientalisti prosegue positivamente c'è però preoccupazione per i danni che l'oasi WWF continua a subire.

"Abbiamo finito i lavori di manutenzione previsti - spiega il presidente WWF Alta Toscana Onlus Marcello Marinelli - ora ci attendono due pulizie per la fine della stagione balneare. E' vergognoso cosa lasciano le persone in giro, e purtroppo riscontriamo anche il fenomeno dello spaccio. Per tutta la situazione abbiamo chiesto al sindaco un incontro per fare il punto".

Oltre ai rifiuti degli utenti c'è sempre da riparare dei danni: "Abbiamo messo il 21 agosto una rete sotto un tunnel per evitare bivacchi notturni, ieri l'abbiamo trovata aperta. Piazziamo sempre nuovi cartellini blu di avviso per i disabili ed ogni volta li troviamo spaccati. Che senso ha? C'è una generale mancanza di sorveglianza, ma è così dappertutto, le nostre guardie fanno quello che possono".

Il presidente dell'associazione WWF Alta Toscana Onlus non entra nel merito della polemica scoppiata fra il bagno Hoasy ed il Parco di San Rossore per le auto in sosta lungo l'accesso allo stabilimento, "è stata una scelta indipendente del Parco" afferma, precisa comunque che "dai nostri documenti, come confermati dai verbali di Comune ed Ente Parco, nel tempo ci sono stati sbancamenti abusivi per fare posti auto". "Le dune hanno subìto di tutto - aggiunge in generale Marinelli - ci sono stati 4 incendi dolosi ed è stata sbancata una delle dune più alte per fare un accesso".

I 24 ettari dell'oasi di Tirrenia sono "un bene prezioso, se ci giochiamo le ultime dune poi arrivano gli stabilimenti e si paga. Soprattutto è un patrimonio naturalistico di livello nazionale, sono poche le oasi così, abbiamo in corso studi ed attività didattiche di grande importanza".

Attenzione alla conservazione non vuol dire chiusura. "Noi non siamo contro nessuno, anzi. Ad esempio per l'anno prossimo vogliamo lanciare l'attività per i turisti balneari 'Al fresco nelle oasi WWF', con escursioni serali e notturne alla Cornacchiaia, una serie di eventi per Marenia 2016. Per visitare un'oasi basta chiamarci e si organizza, è sufficiente un messaggio o un contatto sui social, siamo a disposizione dei cittadini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dune di Tirrenia, manutenzioni Wwf completate: "Il pericolo è l'uomo"

PisaToday è in caricamento