Cronaca

Cnr: Marco Conti è il nuovo direttore dell’Istituto di informatica e telematica

Oltre 400 pubblicazioni scientifiche e già insignito dell’onorificenza di Commendatore per meriti scientifici, Conti guiderà il Cnr-Iit ed il Paese verso le sfide future di internet

Marco Conti è il nuovo direttore dell’Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iit) di Pisa e responsabile del Registro .it, l’anagrafe dei nomi a dominio con suffisso '.it'. Conti, 56 anni, nato a Seravezza (LU), subentra a Domenico Laforenza che continuerà a collaborare con l’istituto come 'ricercatore emerito' del Cnr. Il neo direttore, laureato in Scienze dell'Informazione presso l'Università di Pisa nel 1987, ha al suo attivo, la pubblicazione di più di 400 articoli scientifici e cinque libri, sulle reti di calcolatori, Internet di nuova generazione, reti sociali e sistemi pervasivi.  A novembre 2017, Conti è stato incluso nella lista '2017 Highly Cited Researchers' compilata da Clarivate/Web of Science, in quanto classificato tra i ricercatori più citati a livello mondiale (top 1%) per l’area 'computer science' e, conseguentemente, da marzo 2018, è membro del 'Gruppo 2003' che raggruppa gli scienziati italiani che lavorano in Italia e figurano negli elenchi dei ricercatori più citati al mondo nella letteratura scientifica.

Da dicembre 2012 a novembre 2016, è stato il direttore del Dipartimento Cnr 'Ingegneria, Ict e Tecnologie per l’energia e i trasporti', il più grande dipartimento del Cnr con 21 istituti di ricerca afferenti e oltre 1500 unità di personale. Da ottobre 2016 a settembre 2019, è stato consigliere scientifico del CNR, referente per le tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione.

A dicembre 2018, è stato insignito dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dell’onorificenza di Commendatore per meriti scientifici. Conti è anche membro del Consiglio direttivo della Scuola IMT Alti Studi Lucca.

“Le attività di ricerca dell’Istituto - commenta Conti - unite alle attività tecnologiche sulla rete e i servizi Internet e le attività di registrazione dei nomi a dominio del Registro '.it',  fanno del Cnr-Iit uno dei punti di riferimento per lo sviluppo di Internet in Italia”. Gli orizzonti verso cui Conti intende spingere l’attività del Cnr-Iit li spiega così: “In prospettiva, anche tenendo conto dei nuovi programmi per la ricerca, nazionali ed europei, come Horizon Europe, ritengo che lo Iit dovrà estendere le proprie attività di ricerca verso il mondo delle tecnologie quantistiche che potranno rappresentare una rivoluzione nel mondo dell’Informatica. In particolare, considerata la missione dell’istituto, ritengo strategico che l’istituto avvii un filone di ricerca sul quantum Internet.  Un altro settore che ritengo strategico per l’istituto riguarda l’intelligenza artificiale e, soprattutto, la sua interazione con alcune delle linee di ricerca dell’Istituto, quali la cybersecurity, le reti e i sistemi pervasivi, e con i settori applicativi legati alla salute, al manifatturiero, alla mobilità e alle città intelligenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cnr: Marco Conti è il nuovo direttore dell’Istituto di informatica e telematica

PisaToday è in caricamento