menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mare senza barriere, una pensilina accompagna i disabili in acqua

La seconda Commmissione Consiliare Permanente del Comune di Pisa valuta positivamente la realizzazione di questo progetto che renderebbe fruibile la battigia pisana anche ai portatori di handicap su sedia a rotelle

La seconda Commmissione Consiliare Permanente del Comune di Pisa nella giornata di martedì 26 gennaio, con la partecipazione degli assessori Latrofa, Munno e del vicesindaco e assessore Bonsangue, ha intavolato la discussione riguardante il progetto 'Mare senza barriere': tutti e tre si sono resi favorevolmente disponibili per la realizzazione, con il convinto apprezzamento della Garante dei diritti delle persone disabili, Lia Sacchini.
L'amministrazione comunale ha così accolto positivamente la proposta del consigliere comunale Alessandro Bargagna (Lega) di creare a Pisa una spiaggia comunale che fosse loro accessibile, dotata di una  speciale passerella che arrivasse direttamente dentro l’acqua, consentendo così l'accesso anche ai cittadini non autosufficienti dotati di sedia a rotelle.

Un'innovazione tecnologica che diventa indispensabile per permettere anche alle fasce più deboli della popolazione di vivere il mare. Tale passerella presenta un binario sul quale è installata una sedia che, scorrendo sul binario stesso, arriva fino al mare entrando proprio nell'acqua. In questo modo, chiunque, sedendosi su questa sedia e regolandone il movimento lungo il binario, potrà godersi in modo del tutto autonomo il litorale. Questo sistema è alimentato da energia solare: la sedia viene azionata direttamente dall’utente con un telecomando che ne consente la discesa e la risalita, in base alle sue personali esigenze. Inoltre la pensilina è dotata di illuminazione e può essere corredata di una doccia con acqua dolce.

Il consigliere Bargagna, in merito alla sua proposta dichiara: "Sono felice che l'iter stia procedendo: la Commissione sta lavorando, in pieno accordo, per permettere anche alle persone diversamente abili di avere la possibilità di fare un bagno in mare in completa autonomia, in una spiaggia finalmente accessibile a tutti perché senza barriere. Ringrazio il sindaco per aver da subito sostenuto questa proposta. L'accessibilità alla spiaggia e al mare dovrebbe essere un diritto di tutte le persone, a prescindere dalle loro abilità fisiche o motorie. Un diritto non ha colore politico, soprattutto quando promuove il benessere e l'inclusione dei cittadini più deboli".

Il presidente della seconda Commissione Marcello Lazzeri aggiunge: "Sono orgoglioso di aver iniziato questo percorso,  Pisa può così diventare un esempio di  turismo accessibile a tutti, ospitando tante persone con difficoltà motorie provenienti anche da tutta Italia. E’ emersa, fin da subito, la necessità di istituire un tavolo di concertazione che portasse all'individuazione della spiaggia e della tipologia di struttura necessaria, da posizionare il prima possibile: il nostro obiettivo sarebbe arrivare pronti per l'inizio della prossima stagione balneare, vista anche l'unanime volontà degli assessori di riferimento, nel contribuire velocemente alla sua attivazione. Nello scorso anno abbiamo realizzato 82 stalli per disabili (dei quali ben 23 coprono il viale del Tirreno a Calambrone, 31 si trovano a Tirrenia e altri 28 a Marina di Pisa)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Attualità

Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento