menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sedicenne scomparsa a Fornacette: le speranze appese ad un diario e ad una sim

Nella camera di Martina Del Giacco manca un quadernetto sul quale la ragazza annotava i suoi pensieri e che dunque potrebbe aver portato con se' nella sua fuga. Ritrovato invece un porta schede del cellulare: Martina avrebbe potuto avere un altro numero

Anche il terzo giorno di ricerche non ha dato l'esito sperato. Di Martina Del Giacco, la sedicenne scomparsa domenica sera dalla sua casa di Fornacette, nel Comune di Calcinaia, non c'è traccia, nonostante il grosso dispiegamento di forze dell'ordine e volontari che hanno battuto la zona dell'Arno nei pressi dell'abitazione della ragazza. Ieri sono stati impiegati anche i cani molecolari per cercare di fiutare tracce che riconducessero alla giovane, ma anche questa strada non ha portato risultati. Oggi le ricerche proseguiranno ancora lungo l'Arno, mentre intanto è stata ispezionata anche la stazione di Pisa, dove segnalazioni, che poi non hanno avuto riscontro, indicavano che Martina era stata avvistata proprio nella zona. "Ultimamente era spesso a Pisa - ha affermato ieri sera la madre della ragazza ai microfoni di 'Chi l'ha visto' - io voglio solo dire a Martina di tornare, non importa quello che ha fatto, deve tornare a casa perchè vogliamo riabbracciarla". Anche un'amica della sedicenne tramite la trasmissione di Rai Tre ha lanciato un appello affinchè la ragazza torni a casa. "Martina si sente diversa, è vittima di fenomeni di bullismo, alcuni la prendono in giro per come si veste, perchè è un po' pienotta, anche se non lo è" ha affermato l'amica, confermando la presenza di una sorta di disagio che comunque traspare anche dai suoi post su Facebook e che spesso è tipico di un'età tanto bella quanto difficile.

Intanto però ci sono due elementi che danno speranze alla famiglia di ritrovare Martina. E' stato infatti ritrovato un porta sim in camera della ragazza, come se la giovane avesse un'altra scheda telefonica e si fosse liberata di quella 'ufficiale' proprio per cambiare vita e troncare i rapporti con parenti e amici. Inoltre tra le sue cose i genitori non hanno ritrovato il suo diario, un quadernetto sul quale annotava tutti i suoi pensieri. Il fatto che potrebbe averlo portato con se' può essere un ulteriore indizio delle intenzioni di lasciare la sua casa e ricominciare da un'altra parte. Due elementi importantissimi dunque, soprattutto per mantenere la fiammella delle speranze ancora accesa. Un intero paese è al fianco della famiglia: "Martina torna a casa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Indice di massa corporea, cos'è e come si calcola

social

Caparezza, due tappe in Toscana nel tour 2022: tutte le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento