Calci: al via al circolo Arci 'La Pieve' la distribuzione delle mascherine regionali

L'iniziativa è stata voluta dall'Amministrazione comunale per ovviare all’assenza di edicole che hanno aderito distribuzione

Nella foto il Sindaco di Calci e il Presidente del Circolo Arci La Pieve, Alessandro Sale

Saranno distribuite al Circolo Arci La Pieve di via Roma dal lunedì alla domenica, fino al 15 luglio, dalle 8.30 alle 12.30. Ha preso il via questa mattina, 1 luglio, a Calci la consegna ai cittadini delle mascherine fornite una tantum dalla Protezione Civile Regionale. Un’iniziativa voluta dall’Amministrazione Comunale che, per ovviare all’assenza di edicole che hanno aderito sul territorio alla distribuzione delle mascherine, è subito corsa ai ripari chiedendo alla Regione di ricevere il kit a loro destinato.

Un gesto che ha trovato l’immediato e spontaneo sostegno del Presidente del Circolo Arci La Pieve che ha subito preso i contatti con l’Amministrazione mettendo a disposizione locale e personale per dare una mano ai calcesani che potranno usufruire di questo servizio aggiuntivo. Ogni cittadino potrà, pertanto, ritirare 5 mascherine a persona fermo restando la possibilità di prelevare le mascherine, con tessere sanitarie al seguito, anche per familiari e parenti. Un quantitativo che va a sommarsi (e ad affiancare la distribuzione a cura della Protezione Civile Comunale destinata agli over 65, persone sole e impossibilitate a muoversi) alle altre mascherine che i cittadini possono continuare a ritirare presso tutte le edicole della provincia.

"Non appena abbiamo saputo che le uniche due edicole del territorio non avevano aderito alla proposta avanzata dalla Regione Toscana per la distribuzione delle mascherine - interviene il Sindaco Massimiliano Ghimenti - abbiamo immediatamente contattato la Protezione Civile Regionale chiedendo di ricevere per poi gestire autonomamente il quantitativo a noi destinato. Per un’Amministrazione Comunale impegnata a gestire l’emergenza su più fronti, ricevere l’offerta spontanea e volontaria di un soggetto che ha voluto concretamente aiutare i nostri concittadini è un gesto che non ha prezzo. Ringrazio il Presidente del Circolo Arci La Pieve e tutti i soci: con questa azione dimostriamo ancora una volta il reale senso di appartenenza che si respira all’interno della nostra comunità e la catena di montaggio che si innesca ogni qualvolta c’è bisogno di aiuto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento