rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Università: un master per formare l’ambasciatore del vino italiano

Promosso dal Sant’Anna con Università di Pisa, Università per Stranieri di Siena, Associazione Italiana Sommelier. Iscrizioni entro il 15 ottobre 2015

Arriva il Master universitario che forma l’ambasciatore del vino italiano, per comunicarne il valore aggiunto identitario e culturale e per promuoverlo in modo particolare sui mercati emergenti. 'Vini italiani e mercati mondiali' è il master universitario di primo livello, promosso dal Sant’Anna, in collaborazione con Università di Pisa, Università per Stranieri di Siena, Associazione Italiana Sommelier le cui iscrizioni si chiudono il 15 ottobre 2015. Possono presentare domanda di partecipazione i laureati di primo livello, anche in possesso di un titolo equipollente, in Viticoltura ed enologia, in discipline economiche, in marketing nonché laureati di primo e di secondo livello in altre discipline attinenti al profilo professionale, anche in relazione al percorso e alle motivazioni dei candidati. La richiesta di ammissione è aperta a laureandi, i quali abbiano terminato gli esami di profitto prima dell’inizio delle lezioni e che prevedano di acquisire il titolo di accesso nella sessione straordinaria dell’anno accademico che precede l’inizio delle lezioni, a novembre 2015. E’ possibile richiedere la partecipazione a singoli moduli o semplicemente come uditori. 

La parte didattica si articola in tre moduli, a cui si aggiunge (per chi ne fosse sprovvisto) il corso per sommelier. In totale sono previste 400 ore di formazione in aula, oltre a quelle dedicate alle attività individuali di studio, con inizio a novembre 2015. A conclusione è previsto uno stage aziendale, tra luglio 2016 e gennaio 2017, in una delle più note e affermate aziende vitivinicole italiane, che hanno già offerto la disponibilità ad accettare allievi del Master 'Vini italiani e mercati globali'.

Dal master escono professionisti con conoscenze nel settore viticolo e in quello enologico, ottenute anche attraverso la partecipazione al corso di sommelier, con conseguimento del titolo rilasciato dall’Associazione Italiana Sommelier, richiesto come prerequisito ma conseguibile all’interno del master stesso, come modulo specifico. Gli 'ambasciatori del vino italiano' sono specialisti in temi come la promozione, la diffusione, la conoscenza del vino, dei territori che lo producono e dei suoi diversi risvolti - qualitativi, culturali, sociali ed economici, commerciali - con particolare riferimento alle strategie di marketing. Queste ultime saranno sviluppate in relazione alle peculiarità dei mercati mondiali di riferimento e dei consumatori.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: un master per formare l’ambasciatore del vino italiano

PisaToday è in caricamento