rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca

Memoria: medaglie d'onore a sette cittadini italiani internati nei lager nazisti

Solenne cerimonia in Prefettura alla presenza delle istituzioni con la consegna dei riconoscimenti ai familiari delle vittime

Le più alte itituzioni riunite, ieri 27 gennaio, per celebrare il 'Giorno della Memoria' e ricordare le vittime della Shoah. Si è tenuta nel Salone di rappresentanza della Prefettura a Pisa la cerimonia di consegna delle medaglie d'onore alla memoria, concesse con Decreto del Presidente della Repubblica a sette cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti.

A fare gli onori di casa è stata il Prefetto Maria Luisa D’Alessandro, con presenti i familiari degli insigniti. All'appuntamento hanno preso parte: il presidente della Provincia di Pisa Massimiliano Angori, il vicesindaco di Pisa Raffaella Bonsangue, il sindaco di Casciana Terme Lari Mirko Tirreni, il sindaco di Buti Arianna Buti, il presidente della Comunità Ebraica di Pisa Maurizio Gabbrielli, l'onorevole Edoardo Ziello, le Autorità militari e altri rappresentanti delle istituzioni.

Gli intervenuti hanno espresso parole di sentita commozione e sincera vicinanza alle vittime dell'Olocausto e ai familiari degli italiani che, in quegli anni, sono stati deportati ed internati nei campi di concentramento nazisti, destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

Le medaglie d'onore sono state consegnate alla memoria dei seguenti insigniti:
- Secondo Ciacchini;
- Nicolino Francesco Ferrari;
- Eusebio Ferri;
- Alfonso Fuggi;
- Aurelio Nardi;
- Ilio Pachetti;
- Vittorio Rocchi.

"Il principio di uguaglianza, la libertà e gli altri valori sacri ed irrinunciabili enunciati dalla Costituzione italiana siano scudo e baluardo dell'agire umano affinché simili tragici eventi non abbiano più ad accadere", le parole di mònito del Prefetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memoria: medaglie d'onore a sette cittadini italiani internati nei lager nazisti

PisaToday è in caricamento