Cronaca Le Piagge / Via Giacomo Matteotti

Meningite, è di nuovo panico: in 4mila chiamano la Asl per il vaccino

Moltissime le telefonate arrivate nella giornata di giovedì al centralino dell'Azienda sanitaria che proseguirà la profilassi anche venerdì, dopo il caso della bambina di tre anni colpita da meningite di tipo B

E' continuata anche oggi l’attività di profilassi, dopo il caso di meningite meningococcica di tipo B che ha colpito una bambina di tre anni, ricoverata all'ospedale Meyer di Firenze, ora fuori pericolo di vita. Le persone che si sono presentate negli ambulatori della Usl sono state circa 350. Gli ambulatori saranno aperti anche domani, venerdì 16 ottobre, dalle 8.30 alle 13.30. 

La Asl ricorda che il vaccino antimeningoccico di tipo B è fortemente raccomandato ed è somministrato gratuitamente nei bambini nati dal 2014, mentre quello per contrastare la meningite di tipo C è offerto gratuitamente a tutti coloro che sono nella fascia di età tra 11 e 45 anni, infatti i bambini al di sotto degli 11 anni dovrebbero già essere stati vaccinati.

La Asl si scusa per le lunghe attese telefoniche dovute ad un sovraccarico di chiamate che si sono verificate in concomitanza con i due recenti casi di meningite. Solo nella giornata di oggi le telefonate hanno superato le 4000. Si ricorda che anche i medici di famiglia e alcuni pediatri hanno aderito alla campagna di vaccinazione.

Nel 2015, nel territorio della ASL 5, sono stati vaccinati circa 6000 soggetti per il meningococco B e circa 8000 per il C.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite, è di nuovo panico: in 4mila chiamano la Asl per il vaccino

PisaToday è in caricamento