menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Messo in sicurezza l'argine del rio San Bartolomeo a San Miniato

Si sono conclusi i lavori finanziati da Genio Civile e Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno con 57mila euro

In poco più di un mese il rio San Bartolomeo a San Miniato è tornato ad essere sicuro. Sono stati infatti portati a termine i lavori per la messa in sicurezza del corso d’acqua annunciati a metà febbraio dal Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno. I lavori hanno interessato l’area interessata fra la SS Tosco-Romagnola, nella zona di La Catena, e il sottopasso della SGC Firenze-Pisa-Livorno.

L’intervento, per un importo totale di 57mila euro è stato finanziato per il 70% dal Genio Civile e per il restante 30% dallo stesso Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno. Gli operai hanno proceduto alla ripresa di 5/6 frane e piccoli cedimenti. Una era dovuta alla tana di un animale, mentre le altre erano collegate alla tracimazione del corso d’acqua avvenuta alla fine di gennaio a causa delle importanti precipitazioni di inizio anno.

"Siamo riusciti a terminare i lavori nei tempi annunciati - spiega il presidente del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno, Maurizio Ventavoli - agire in maniera tempestiva in queste situazioni di criticità è fondamentale: consolidare la tenuta dell’argine significa riportare in sicurezza il corso d’acqua e di conseguenza tutelare sia il territorio che i cittadini".

"Un intervento molto importante che garantisce una pronta risposta a una criticità che si era venuta a creare al rio San Bartolomeo e che stava rischiando di mettere seriamente in difficoltà l’abitato de La Catena - dichiara il sindaco di San Miniato, Simone Giglioli - ringrazio il Genio Civile e il Consorzio di Bonifica per aver accolto la necessità di questi lavori e per averlo fatto in tempi rapidi, scongiurando che eventi meteorologici futuri potessero creare altri problemi al nostro territorio. Di fronte a situazioni di questo tipo, è necessario intervenire subito perché questo ci permette non solo di contenere l’emergenza ma soprattutto di fare prevenzione, la più grande risorsa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento