Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Migliaia di euro non pagati al Comune di Pisa per il cantiere in via Cavalca

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dopo il caso eclatante della Tognozzi Spa, che non ha pagato al Comune oltre duecentomila euro per i molti anni di occupazione del suolo pubblico con le impalcature di palazzo Boyl ( vicenda emersa nell’occasione della riapertura del palazzo alla città da parte del Municipio dei Beni Comuni, riapertura seguita poco dopo da uno sgombero totalmente immotivato). Dopo i casi analoghi delle transenne sul Lungarno Galilei poste dal signor Pampana che deve da anni al comune 200 mila euro per questa occupazione di suolo pubblico e di Palazzo Mazzarosa su Lungarno Pacinotti con un debito di ventimila euro del signor Mazzarosa nei confronti dell’ente comunale, in queste settimane stiamo proseguendo la nostra inchiesta su questo grave fenomeno.
Così, a seguito di  numerose segnalazioni che ci sono arrivate da cittadini abbiamo chiesto chiarimenti all’amministrazione comunale  in merito al cantiere situato da anni in via Cavalca.

Dalla risposta alla nostra interrogazione apprendiamo che nel novembre del 2008 la Società Porton Rosso s.p.a presentava la richiesta per il rilascio della concessione temporanea di occupazione di suolo pubblico per il restauro dell'immobile, con scadenza nel febbraio del 2009. Diverse proroghe hanno poi prolungato il periodo di concessione fino al 30 giugno 2010. Dopo più di quattro anni e mezzo l’occupazione di suolo c’è ancora ma senza alcuna autorizzazione.
Con la nostra interrogazione si viene così a scoprire che la società deve al comune di Pisa ben 143 mila euro. E che solo nel 2014 l’amministrazione comunale ha emesso gli avvisi di accertamento per riavere queste somme, che comunque ad oggi non sono state riscosse. Perché solo dopo 3 anni il Comune ha mandato i primi avvisi di accertamento mentre i crediti aumentavano di mese in mese?

Grazie a questi atti ispettivi stiamo scoprendo un vero e proprio tesoretto da centinaia di migliaia di euro che il Comune deve incassare da parte di grandi immobiliaristi della nostra città. La nostra indagine continua….

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di euro non pagati al Comune di Pisa per il cantiere in via Cavalca

PisaToday è in caricamento