Una piazza al Milite Ignoto, la vicesindaco Bonsangue: "Proporremo la cittadinanza onoraria"

L'amministrazione pisana intitola una rotatoria sull'Aurelia alla figura militare e rilancia il progetto commemorativo

La giunta comunale di Pisa dedica una piazza al 'Milite Ignoto' e propone al Consiglio Comunale il conferimento della cittadinanza onoraria allo stesso 'Milite Ignoto'. "Per la nostra amministrazione - spiega il vicesindaco di Pisa Raffaella Bonsangue - è un onore poter accogliere la proposta di sensibilizzazione dell’Anci e del 'Gruppo delle medaglie d’oro al valor militare d’Italia' che ha ideato il progetto commemorativo 'Milite Ignoto - Cittadino d’Italia (1921-2021)'. Un progetto nato per il Centenario della traslazione della salma dell’Ignoto Militi all’Altare della Patria, sotto la statua della Dea Roma, durante la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate avvenuta a Roma il 4 novembre 1921. In qualità di vicesindaco ho presentato in giunta due proposte per il conferimento della Cittadinanza onoraria al Milite Ignoto e l’intitolazione di una rotatoria dedicata al 'Milite Ignoto Medaglia al Valor Militare' ubicata tra via Aurelia Sud e via di Gargalone".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel corso degli anni - aggiunge Raffaella Bonsangue - quel soldato 'di nessuno' è divenuto 'di tutti', simbolo del sacrificio e del valore dei combattenti della Prima Guerra Mondiale e, successivamente, di tutti i caduti per la Patria assurgendo la sua tomba a sacello simbolico di quanti hanno donato generosamente la propria vita per l'Italia. Oggi più che mai appare necessario richiamarsi ai simboli ed ai valori della nostra storia, per risollevarsi e rinascere, accompagnati dallo sventolare del Tricolore. Questa iniziativa con la concessione della cittadinanza onoraria vuole, appunto, ricordare ed onorare una figura impressa indelebilmente nella memoria storica e nella coscienza degli italiani come uno dei simboli più veri e autentici della nostra identità ed unità nazionale, quel Milite Ignoto che, così, diventa primo 'Cittadino d’Italia'. Viva l’Italia, viva le Forze Armate!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento