Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Cascina: minacce nella notte alla candidata al Senato per +Europa Cristina Bibolotti

Prima una telefonata, poi due messaggi con intimidazioni. I contenuti sembrerebbero provenire da un sostenitore della Lega Nord

La candidata al Senato Cristina Bibolotti per +Europa con Emma Bonino, avvocato del foro pisano residente a Cascina e al quinto mese di gravidanza, ha ricevuto minacce personali durante la notte del 2 marzo volte a farle interrompere il suo impegno politico. Prima c'è stata una telefonata questa notte intorno alle tre e trenta, a cui Bibolotti non ha risposto dato che il telefono era in modalità silenziosa. Il numero, visibile (non anonimo quindi) e sconosciuto, è lo stesso che poi ha inviato due messaggi contenenti intimidazioni e minacce.

La candidata ha immediatamente denunciato il fatto ai Carabinieri di Navacchio, che hanno avviato le indagini del caso. I contenuti, sotto accertamento, non sono stati resi pubblici, tuttavia ci sarebbero chiari riferimenti 'in difesa' dell'amministrazione comunale targata Lega Nord. "Il clima pesante che qualcuno sta cercando di istaurare non mi fermerà - ha commentato Bibolotti - ma non è nemmeno accettabile, non solo a causa del mio impegno politico, ma anche del mio stato di gravidanza. Cascina è molto meglio di questo".

“Sono vicino a Cristina Bibolotti e le porgo la solidarietà della città - afferma il sindaco di Pisa Marco Filippeschi - la ringrazio per l’impegno generoso che ha dato come candidata. Sono sicuro che gli inquirenti faranno tutto il possibile per individuare l’autore delle minacce. Questi fatti risentono del clima esasperato che si è voluto creare nella campagna elettorale da parte di chi propone intolleranza e semina paure. La nostra comunità deve saper reagire”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: minacce nella notte alla candidata al Senato per +Europa Cristina Bibolotti

PisaToday è in caricamento