Cronaca

Coronavirus, l'annuncio di Conte: "Negozi chiusi in tutta Italia"

Restano aperte farmacie e negozi di generi alimentari. Garantiti i servizi pubblici essenziali

Ancora più restrizioni in tutto il Paese. Sono state annunciate questa sera, 11 marzo, dal premier Giuseppe Conte che chiede dunque un ulteriore sforzo agli italiani. Da domani chiudono tutti i negozi, ad eccezione di quelli di generi alimentari, farmacie e parafarmacie. Dunque saracinesche abbassate a bar, parrucchieri, ristoranti, centri estetici e ogni altra tipologia di negozio che non venda generi di prima necessità.

Aperte le industrie che devono garantire le necessarie misure di sicurezza per i lavoratori ("saranno chiusi i reparti aziendali che non sono indispensabili, le industrie potranno continuare con protocolli che evitino il contagio, con turni, ferie anticipate e altro), garantiti i servizi pubblici essenziali (come ad esempio banche e poste) e trasporti, garantite le attività agricole.

Conte ha sottolineato l'importanza di limitare gli spostamenti per necessità evidenziando che "se tutti rispettano le regole usciremo più in fretta dall'emergenza".
Il premier ha poi annunciato la nomina di un commissario straordinario. Si tratta dell'amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri. Sarà un commissario che avrà ampio potere di deroga e lavorerà soprattutto per la produzione e la distribuzione di attrezzature per terapia intensiva e sub intensiva.

Segui gli aggiornamenti su Today.it

Potrebbe interessarti: https://www.today.it/attualita/coronavirus-discorso-conte.htm
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'annuncio di Conte: "Negozi chiusi in tutta Italia"

PisaToday è in caricamento