Cronaca

Sicurezza durante le festività natalizie: task force contro terrorismo e reati

Rafforzati i controlli alla stazione e all'aeroporto. Osservati speciali anche le chiese e i monumenti, oltre ai negozi che vedono in questo periodo un maggior afflusso di denaro

Si è riunito questa mattina, martedì 13 dicembre, il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Attilio Visconti per stabilire le misure di sicurezza da adottare nel periodo delle feste natalizie.

In sintesi le decisioni prese riguardano l'implementazione dell’attività informativa e di prevenzione a carattere generale e di controllo del territorio, specie nelle aree e nei luoghi connotati da significativo afflusso di persone; l'ulteriore sensibilizzazione dei servizi di vigilanza e sicurezza a protezione degli obiettivi ritenuti a rischio; l'intensificazione dell’attività di vigilanza e osservazione nei confronti di persone sospette e pericolose; la predisposizione di costanti ed accurati controlli ad alberghi ed esercizi ricettivi; l'attuazione di mirate attività info-investigative nei confronti di elementi sospettati di contiguità a formazioni terroristiche, anche attraverso il continuo monitoraggio delle vie telematiche di largo e recente utilizzo.

D'altronde il periodo natalizio, caratterizzato da cerimonie e da altre attività di forte richiamo, con la consueta notevole affluenza di persone e incremento del flusso turistico, richiede un ulteriore sforzo da parte delle forze di polizia a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica ed in chiave di prevenzione di possibili azioni terroristiche.

Particolare attenzione sarà dedicata agli obiettivi istituzionali e di Governo, alle sedi di partiti e movimenti politici, alle strutture giudiziarie e penitenziarie, agli obiettivi economici e finanziari, alle sedi degli organi di informazione, alle strutture dell’erogazione dei servizi di pubblica utilità, agli uffici turistici, commerciali ed industriali, agli esercizi della grande distribuzione e alle numerose aree di interesse storico, turistico e di culto.

Lo scalo aeroportuale e la stazione ferroviaria, caratterizzati da un elevato numero di passeggeri in transito, vedranno un sensibile incremento dei servizi di prevenzione e vigilanza.

L’aumento del flusso turistico, in particolare a Pisa città, rende inoltre necessario potenziare le azioni di contrasto alla criminalità diffusa, nonché ai reati, come furti e rapine, che possono aumentare in conseguenza alla maggiore circolazione di denaro e merci, alle maggiori giacenze di liquidità in istituti bancari, in uffici postali, in centri commerciali ed in altri esercizi a rischio, nonché al trasferimento di valori e preziosi.

Sarà inoltre intensificata l’attività di contrasto al commercio ambulante abusivo, alla commercializzazione di prodotti contraffatti, compresa la pirateria audiovisiva nonché alla produzione e commercializzazione illegale di fuochi d'artificio.

Infine per cercare di contenere gli incidenti stradali e garantire condizioni di massima sicurezza della circolazione, la Polizia Stradale intensificherà il controllo del rispetto del codice della strada, con particolare riferimento al contrasto della guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza durante le festività natalizie: task force contro terrorismo e reati

PisaToday è in caricamento