rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Moda & gaming, la lucchese Lei Ann Orsi tra i vincitori del Kia designers award, si aggiudica la presenza alla Milano Fashion Week e un percorso di mentoring

Creatività, innovazione e space economy: la studentessa di Istituto Modartech, scuola di alta formazione di Pontedera, conquista la super giuria del contestpromosso da Camera Nazionale della Moda Italiana e Kia Italia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L’outfit del “giocatore 1” che combatte l’antieroe del Metaverso in passerella: con un progetto che fonde gaming, space economy e moda, Lei Ann Orsi, studentessa del corso di laurea in Fashion Design di Istituto Modartech ha conquistato la giuria di esperti del Kia Designers Awards, aggiudicandosi un percorso di mentoring e la partecipazione alla Milano Fashion Week di settembre 2022. Promosso da Camera Nazionale della Moda Italiana e Kia Italia, il contest dedicato ai talenti emergenti ha visto la partecipazione di moltissimi studenti da tutto il Paese: sei i finalisti vincitori, selezionati per creatività, unicità e carica innovativa delle proposte. Di origini filippine, Lei Ann Orsi è nata e cresciuta a Lucca e frequenta il terzo anno del corso in Fashion Design di Istituto Modartech, scuola di alta formazione con base a Pontedera e collaborazioni attive nei principali distretti del Made in Italy. Da sempre affascinata dal mondo dell’arte, il colpo di fulmine per la moda arriva nel 2013 “vedendo una sfilata di Chanel disegnata da Karl Lagerfeld”, racconta. Una fascinazione che trascende gli abiti e abbraccia l’intero sistema moda: “le persone, le modelle che contribuiscono a dare identità all’outfit. Stilisti e designers sono veri artisti, capaci di leggere e interpretare il mondo che li circonda”. “L’utilizzo di nuove tecnologie e del digitale è necessario per rendere più sostenibile il fashion system – aggiunge Lei Ann Orsi – ma alla base di tutto ciò deve esserci una filosofia, un pensiero nuovo: la moda può porsi come luogo di dialogo tra reale e virtuale”. Per il Kia Designers Award la giovane designer ha immaginato un outfit tech ma sostenibile, dalle tinte scure e metalliche: sarà l’outfit del “giocatore 1”, che combatte contro l’antieroe in un mondo al confine tra realtà e videogioco. A selezionare i progetti una giuria tecnica composta da: Paola Arosio, Head of Projects - Sustainability and New Brands di Camera Nazionale della Moda Italiana, Giuseppe Angiolini, artista, talent scout, ma soprattutto cacciatore di tendenze, titolare dei negozi Sugar e consulente per molti brand moda, oltre che Presidente onorario di Camera Italiana Moda Buyer, con delega marketing e comunicazione, Silvia Baruffaldi, giornalista automotive e direttore di Auto & Design, rivista a diffusione internazionale specializzata in progettazione automobilistica e disegno industriale, Chiara Bottoni, Senior Editor di MF Fashion, Gianluca Cantaro, giornalista di moda indipendente, critico e creativo, Lee HyeJoo, già Fashion Director di Vogue Korea, oggi Editor in Chief e Vice President di W Korea e personalità molto popolare sul web in Corea del Sud, Fabiana Giacomotti, giornalista, scrittrice e curatrice, collabora con Vogue, Amica, Investire, ma anche con Rai, Fondazione Sapienza e Treccani, Giuseppe Mazzara, Marketing Communication & PR Director di Kia Italia, Annagreta Panconesi, Creative Director di LuisaViaRoma. I sei finalisti avranno un posto d’onore durante la Milano Fashion Week di settembre 2022, con la possibilità di esporre le proprie creazioni, sia in versione fisica che digitale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moda & gaming, la lucchese Lei Ann Orsi tra i vincitori del Kia designers award, si aggiudica la presenza alla Milano Fashion Week e un percorso di mentoring

PisaToday è in caricamento