Cronaca

Molestie sessuali alla cuginetta: condannato giovane

La piccola di 5 anni aveva poi raccontato alla madre cosa era avvenuto con il cugino. Il ragazzo ha ammesso i fatti davanti ai Carabinieri

E' stato condannato a due anni di reclusione con la sospensione condizionale della pena dal giudice del Tribunale di Pisa Elsa Iadaresta il ragazzo di 21 anni, residente in un piccolo paese della provincia di Pisa, che ha molestato la cugina di 5 anni e poi si è autoaccusato di fronte ai Carabinieri.

Proprio per la condotta collaborativa dell'imputato, il giudice ha concesso alcune attenuanti. Nella sentenza di condanna è stato stabilito anche un risarcimento economico per i danni alla minore. Il giovane, che ha accettato di seguire un percorso di riabilitazione con uno psicologo, ha scelto il rito abbreviato per usufruire dello sconto di un terzo della pena e di un processo basato sugli atti, ma ha ammesso i fatti contestati prima direttamente alla madre della piccola, ovvero sua zia, e poi davanti ai Carabinieri. Sarebbero state almeno tre le occasioni in cui il ragazzo ha molestato la cuginetta che aveva poi raccontato alla mamma cosa era avvenuto.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie sessuali alla cuginetta: condannato giovane

PisaToday è in caricamento