rotate-mobile
Cronaca Cascina

Morte di Chiara, i genitori: "Allergie sottovalutate, se ne parli di più"

Appello della famiglia della giovane 24enne ad una maggiore attenzione sul tema. L'autopsia è stata spostata a mercoledì

Una tragedia alla quale non c'è rimedio, ma che può essere d'esempio affinché non si ripeta. I genitori di Chiara Ribechini hanno affidato all'Ansa, tramite l'avvocato Francesca Zuccoli, le loro parole a meno di 48 ore dalla morte della figlia per una reazione allergica. "In questo momento vogliamo solo che la morte di Chiara non sia stata vana e per questo rivolgiamo un appello a tutti affinché di queste forme allergiche si parli senza reticenze o paure di discriminazioni". 

Il legale di Michela Bargagna e Massimo Ribechini ha poi proseguito: "Non vogliamo entrare nel merito del caso specifico anche perché saranno le indagini a fare piena luce su quanto accaduto, vogliamo però dire a tutti che queste allergie sono sempre più diffuse ma purtroppo ancora molto sottovalutate, spesso anche da coloro che sono costretti a conviverci". Il loro è un richiamo generale ad una maggiore attenzione e sensibilità da parte di tutti ad un problema che può apparire secondario, ma che può avere conseguenze irreparabili. 

Chiara era allergica al latte, i suoi derivati e all'uovo. Gli accertamenti degli inquirenti permetteranno di capire se al ristorante di Colleoli ci sia stata la contaminazione fatale. L'autopsia prevista per oggi, 17 luglio, è stata spostata a domani. Resta sotto sequestro la cucina del locale, così come sono sotto esame i medicinali in possesso della giovane usati per il tentativo di cura. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Chiara, i genitori: "Allergie sottovalutate, se ne parli di più"

PisaToday è in caricamento