Il calcio pisano e la città piangono Gigi Simoni

L'ex tecnico del Pisa Sporting Club, rimasto a vivere in città dopo l'addio alle panchine, è morto a 81 anni dopo aver lottato a lungo contro un ictus che lo aveva costretto al ricovero lo scorso giugno

Se ne va un pezzo di storia del calcio nerazzurro e della città dei ruggenti anni '80. Un uomo, ancor prima che sportivo, apprezzato per l'integrità, la dedizione al lavoro, la passione e il rispetto verso un popolo che, dopo averlo osannato per le due promozioni in A ottenute alla guida dello Sporting Club nel 1985 e 1987, lo ha accolto come un fratello al termine della carriera da allenatore. Gigi Simoni, al momento dell'addio dalle panchine e dal mondo del calcio, aveva scelto di trascorrere la sua vita con la moglie Monica Fontani e il figlio sulle sponde dell'Arno, nella sua città d'adozione. Pisa oggi, venerdì 22 maggio, piange la sua scomparsa.

L'ex tecnico lo scorso giugno aveva accusato un grave ictus che lo aveva costretto al ricovero in ospedale e a una lunga lotta per il recupero della salute. L'ultima occasione in cui Gigi Simoni aveva potuto riassaporare l'amore e il calore di Pisa nei suoi confronti erano stati i festeggiamenti per i 110 anni di storia del sodalizio nerazzurro. Con un filo di voce ma con la sua usuale perentoria calma aveva ribadito il suo forte legame con il club e i suoi tifosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giuseppe Corrado, presidente del Pisa, ha voluto salutare così Simoni: "La notizia della scomparsa di Gigi Simoni ci addolora profondamente perché la nostra squadra perde quello che è stato un simbolo, dentro e fuori dal campo. Il mister resterà per sempre nel cuore di tutti noi e, non appena possibile, lo ricorderemo degnamente all’interno della Sua Arena sperando di poter seguire il suo esempio e rivivere insieme ai nostri tifosi le stesse emozioni che lui fu in grado di suscitare".

"La triste notizia mi ha raggiunto questo pomeriggio - ha dichiarato il sindaco di Pisa Michele Conti - e subito un pensiero è andato ai familiari, ai quali giungano le mie più sentite condoglianze. Il mondo del calcio perde un grande professionista; la città di Pisa, i suoi amici e coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo perdono una persona stimata e apprezzata per le sue qualità umane. Legato indissolubilmente ai colori nerazzurri, fa parte della storia del Pisa Sporting Club per aver portato, da allenatore, la sua squadra in serie A per ben due volte alla metà degli anni ottanta. Ancora nerazzurri, sponda milanese, sono stati i suoi meritati successi professionali sulla panchina dell’Inter negli anni successivi. Durante tutta la sua brillante carriera è sempre rimasto profondamente legato alla nostra città dove da molti anni abitava con la sua famiglia. Lo ricorderemo sempre con grande affetto. Per permettere ai tanti concittadini che lo desiderano di rivolgergli l’ultimo saluto, sarà allestita la camera ardente nella Chiesa della Spina a partire da domattina".
La camera ardente sarà aperta nei giorni di sabato, dalle ore 10.00 alle ore 19.00, e domenica dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Per garantire il rispetto delle norme sul distanziamento sociale, in linea con le disposizioni per il contenimento del Coronavirus, l’accesso alla camera ardente sarà contingentato e controllato da personale della Polizia Municipale. Per accedere all’interno della Chiesa ci sarà un percorso obbligato con entrata e uscita da accessi separati. Per permettere a tutti di poter rivolgere l’ultimo saluto si consiglia una permanenza di pochi minuti all’interno della camera ardente.

Appena appresa la notizia della scomparsa di Gigi Simoni, il presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Gennai, ha voluto esprimere le proprie condoglianze, anche a nome di tutti i consiglieri comunali, ai suoi familiari e ai suoi amici. “Un lutto per tutta la città - ha sottolineato Gennai - per una persona amata da tutti”. In apertura della prossima seduta del Consiglio Comunale di martedì 26 maggio i consiglieri comunali terranno, in memoria di mister Simoni, un minuto di silenzio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento