menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dal Portale Storico della Presidenza della Repubblica

Foto dal Portale Storico della Presidenza della Repubblica

Scomparso l'ex rettore dell'Università di Pisa Luciano Modica

Fatale un malore, aveva 71 anni. Il ricordo delle istituzioni

E' scomparso oggi, 4 maggio, l'ex rettore dell'Università di Pisa e uomo politico di caratura nazionale Luciano Modica. Fatale un malore, aveva 71 anni. La notizia del lutto ha avuto immediato riflesso, tanto che il Consiglio Comunale si è aperto con un minuto di silenzio in memoria dell'accademico. Ex allievo della Normale, è stato alla guida dell'Ateneo pisano per 9 anni e presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. Sul profilo politico è stato sentatore e sottosegretario al Ministero dell'Università e della Ricerca sotto il governo Prodi. 

La camera ardente sarà allestita domani, mercoledì 5 maggio, dalle ore 14 alle ore 20 nell’Aula Magna Storica nel Palazzo alla Sapienza. I funerali si svolgeranno giovedì 6 maggio in forma strettamente privata.

"La notizia dell’improvvisa scomparsa del professor Luciano Modica mi ha profondamente turbato - ha commentato il Rettore Paolo Mancarella - eravamo legati da un profondo rapporto di amicizia e stima che durava dai tempi del suo rettorato. Fu lui a volermi come delegato disabilità dell’Università di Pisa nel 2000, un incarico che ha influito moltissimo sulla mia vita all’interno dell’Ateneo e per il quale gli sarò sempre grato. Proprio qualche giorno fa ci eravamo sentiti per vederci e discutere assieme del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e delle opportunità per la nostra Università, a cui teneva sempre tantissimo. Con lui la comunità pisana perde un uomo e uno studioso di straordinaria levatura, che ha saputo guidare con saggezza e lungimiranza l'Università di Pisa in una difficile stagione di cambiamento del mondo accademico. Doti che l’hanno sempre distinto anche nella sua attività politica. Alla moglie Mariuccia e ai figli Carlo ed Elena va il mio più affettuoso abbraccio in questo momento di profondo dolore".

"Una grave perdita per la città e per la comunità accademica che ha guidato per lungo tempo come Magnifico Rettore dell’Università di Pisa. Modica aveva poi scelto di mettere a disposizione della politica la sua professionalità: fu eletto Senatore della Repubblica nel collegio di Pisa e arrivò a ricoprire ruoli importanti come quello di Sottosegretario di Stato all’Università e alla Ricerca. Il mio cordoglio giunga alla famiglia e a quanti ne hanno apprezzato le doti umane e professionali" ha commentato il sindaco di Pisa Michele Conti

"Il Professor Modica - ha detto il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai - è stato un protagonista non solo del nostro Ateneo e del mondo accademico anche a livello nazionale, ma anche della vita politica della nostra città e del nostro Paese. Qualunque ruolo e incarico il professor Luciano Modica abbia ricoperto e ricevuto, la stima e gli apprezzamenti sono stati unanimi".

"Lo ricordo come rettore illuminato e persona di grande umanità. Modica è stato un intellettuale che ha sempre concepito il suo impegno accademico rifuggendo da tentazioni elitarie. Uno spirito che ha contraddistinto anche il suo ruolo politico che ha sempre interpretato in maniera profondamente democratica. Pisa, la Toscana, il nostro Paese, il mondo della scienza e della cultura perdono una personalità preziosa". Così l'assessora all'università e alla ricerca della Regione Toscana Alessandra Nardini.

L'ex sindaco di Pisa Paolo Fontanelli: "Sono stravolto dalla notizia dell'improvvisa scomparsa di Luciano Modica. Con lui ho collaborato per diversi anni nel lavoro da Sindaco. Lui da Rettore guidava l’Università di Pisa ed aveva un ruolo importante a livello nazionale. Aveva una visione che andava oltre i compiti e le funzioni dell’ateneo e che si confrontava con i problemi e le esigenze di tutta la città, mossa da una notevole sensibilità culturale, sociale e civica. Portava sempre con sé il suo impegno e la sua responsabilità di studioso e di docente, ma ha dato indubbiamente un contributo essenziale di idee e di azioni concrete per la crescita di Pisa, sia sul piano della città degli studi, della formazione e dei servizi, che su quello del riordino e dello sviluppo urbanistico. E’ con profondo dolore che esprimo la mia vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari".

Il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo: "Oggi se ne è andato un maestro. Luciano Modica, per me, è stato prima di tutto un punto di riferimento e un uomo che mi ha insegnato tanto. La sua biografia, ragazzo del Sud che viene a studiare a Pisa dove costruisce la sua famiglia, la sua carriera professionale e quella politica, me lo ha fatto sentire fin dal primo momento una persona vicina. Oggi l’Italia e la Toscana perdono un grande uomo. Che molto ha dato, certamente più di quanto ha ricevuto. Alla moglie Maria Rosaria e ai figli Carlo e Elena mando un abbraccio affettuoso a nome mio personale e dell'intero Consiglio regionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Riaperto il Museo della Geotermia di Larderello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento