Muore vigile del fuoco 46enne: il cordoglio dei colleghi

Gabriele Bacci se ne è andato a causa di una malattia che lo ha colpito a ottobre scorso. I colleghi: "Una persona umile e altruista, lo porteremo sempre nei nostri cuori"

I Vigili del Fuoco del comando provinciale di Pisa dicono addio a Gabriele Bacci, collega 46enne scomparso oggi, martedì 14 maggio, a causa di una malattia. Dopo un lunghissimo percorso come vigile discontinuo nel comando di Pisa, Bacci era riuscito finalmente a coronare il suo sogno di diventare Vigile del Fuoco permanente: era il 31 dicembre del 2016 quando varcava l’ingresso delle Scuole centrali antincendi a Roma per affrontare il corso di formazione professionale. Uscito da Roma aveva avuto come destinazione il comando di Parma per poi arrivare al comando di Pistoia, finalmente nella sua Toscana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’ottobre scorso la scoperta della malattia. Lascia un bambino di 4 anni. "Una persona umile e altruista - ricordano i colleghi - sulla quale si poteva sempre contare. Lo porteremo sempre nei nostri cuori. Lo ringraziamo per tutto ciò che ha fatto per questa divisa: la sua devozione, la sua disponibilità il suo amore profondo per il Corpo Nazionale dei Vigli del Fuoco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento