Morto a 20 anni investito dal treno: è stato un incidente

Simone Bertoli era troppo vicino ai binari e non si sarebbe accorto dell'arrivo del convoglio. Indaga la Polfer

La Polfer lavora ancora per fare luce sulla morte di Simone Bertoli, il giovane 20enne di Santa Luce che ieri mattina, 27 gennaio, ha perso la vita alla stazione di Navacchio, colpito da un treno

Gli ultimi accertamenti, grazie anche alle telecamere di sorveglianza, avrebbero escluso l'ipotesi del gesto volontario. Da quanto ricostruito il ragazzo tornava da una nottata in discoteva verso la casa del padre, a Cecina. Al momento dell'impatto, poco prima delle ore 6, si trovava troppo vicino ai binari, non essendosi reso conto dell'arrivo del treno.

Il colpo è stato avvertito dal macchinista, che una volta a Cascina per verificare cosa potesse essere siccesso. Non appena ha capito ha dato l'allarme, attivando così le indagini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento