Si dà fuoco dopo la notifica di sfratto: morto 41enne

L'uomo aveva ustioni sul 70-80% del corpo ed era stato trasportato all'ospedale Cisanello in condizioni disperate

Non ce l'ha fatta il 41enne che ieri, 13 gennaio, si era dato fuoco in un appartamento di Altopascio (Lucca), dopo aver ricevuto la notifica di esecuzione di sfratto dall'ufficiale giudiziario. E' stato dichiarato morto questa mattina al Centro Grandi Ustionati dell'ospedale di Pisa dove era stato trasportato in condizioni disperate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo era stato soccorso da alcuni vicini che lo avevano visto uscire nel cortile dello stabile avvolto dalle fiamme. Poi l'arrivo del 118 e il trasporto in ospedale in gravissime condizioni con ustioni sul 70-80% del corpo. Stamattina il drammatico epilogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento