Scomparso Vinicio Bernardini, storico sindaco di Pisa

Politica pisana in lutto, il sindaco Conti: "Fu uno dei protagonisti delle scelte urbanistiche fondamentali per la città"

E' morto a 94 anni Vinicio Bernardini, ex sindaco di Pisa e parlamentare. Il ricordo del sindaco di Pisa Michele Conti: "Ho appreso della scomparsa di Vinicio Bernardini, sindaco di Pisa per due mandati, tra l'aprile e il giugno 1971 e tra il 1983 e il 1985, nonché Assessore al Bilancio e consigliere comunale di Pisa per vari mandati. Il suo impegno nelle fila del Partito Comunista Italiano lo portò anche a essere eletto alla Camera dei deputati per due volte nel 1976 e 1979. Nel suo ruolo di amministratore del Comune di Pisa si è distinto, vista anche la preparazione degli studi e la professione di commercialista (aveva un avviato studio in Via Sant’Andrea), per l’attenzione ai conti dell’Ente. Bernardini è stato uno dei protagonisti delle scelte urbanistiche fondamentali per la città di Pisa quali la realizzazione dell’area artigianale a Ospedaletto e l’espansione residenziale nell’attuale quartiere di Pisanova. Il mio cordoglio giunga alla famiglia e a tutte le persone che hanno avuto modo di frequentarlo e di apprezzarlo come persona e come politico".

Messaggio di cordoglio anche dal gruppo consiliare del Partito Democratico: "Apprendiamo con sgomento la terribile notizia della scomparsa di Vinicio Bernardini, esponente di primo piano della politica pisana, un grande compagno di importanti battaglie e una grande persona sempre attiva nel tessuto sociale. Il gruppo consiliare Pd è vicino al dolore dei familiari e di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere Vinicio, ricordando il suo operato per il nostro territorio, come cittadino, come sindaco, deputato e come uomo sempre impegnato per la sua Pisa. A lui la città tutta deve molto. Salutiamo così un uomo che ha donato la sua forza, mettendo al primo posto la collettività e le istituzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento