Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Moschea a Pisa, Garzella (FI-PDL): "Un errore politico"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

"La vicenda della Moschea nasce con una Variante Urbanistica  del lontano aprile 2013 voluta dall'Amministrazione Filippeschi dopo un dibattito Istituzionale nato nel 2012 : favorevoli maggioranza di sinistra, contrari PDL + un esponente di Futuro e Libertà, astenuti RC, SEL, UDC ed un esponente di Futuro e Libertà oggi Riformista. La variante fu approvata con 23 voti a favore su 41 consiglieri.

Io ritengo che sia stato un errore politico sia nel merito che nella localizzazione. Comunque alla luce di quanto sta accadendo nel mondo è giusto che i cittadini sappiano e ricordino come andò la votazione.

La nostra civiltà e la nostra cultura subiscono ogni giorno attacchi politici interni che porteranno la nostra Europa ad essere "Eurabia". Si toglie il crocifisso dalle scuole annientando la nostra storia e cultura, ma alla sinistra non basta. Si abusa del termine accoglienza al punto tale che ormai molti diritti dei cittadini stranieri superano quelli dei nostri concittadini: vedi l'assegnazione degli immobili pubblici.

Ad otto anni dalla scomparsa di Oriana Fallaci, ribadendo la nostra contrarietà alla Moschea, vorrei solo dire che condivido le Sue parole: "...nel terrorismo islamico non vedo l’arma principale della guerra che i figli di Allah ci hanno dichiarato. Nel terrorismo islamico vedo soltanto un aspetto, un volto di quella guerra. Il più visibile, sì. Il più sanguinoso e il più barbaro, ovvio. Eppure, paradossalmente, non il più pernicioso. Non il più catastrofico. Il più pernicioso e il più catastrofico è a parer mio quello religioso. Cioè quello dal quale tutti gli altri aspetti, tutti gli altri volti, derivano. Per incominciare, il volto dell’immigrazione. Cari amici: è l’immigrazione, non il terrorismo, il cavallo di Troia che ha penetrato l’Occidente e trasformato l’Europa in ciò che chiamo Eurabia. È l’immigrazione, non il terrorismo, l’arma su cui contano per conquistarci annientarci distruggerci. L’arma per cui da anni grido: «Troia brucia, Troia brucia». Un’immigrazione che in Europa-Eurabia supera di gran lunga l’allucinante sconfinamento dei messicani che col beneplacito della vostra Sinistra e l’imprimatur della vostra Destra invadono gli Stati Uniti.......".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moschea a Pisa, Garzella (FI-PDL): "Un errore politico"

PisaToday è in caricamento